Dal 18 luglio, il disimpegno del gruppo stanitense dell’e-commerce. I consumatori cinesi potranno continuare a comprare – dagli store esteri – le merci provenienti dai mercati internazionali. 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml