NOTRE DAME – Il Borussia Dortmund chiude in bellezza la sua tournèe in America. La squadra di Favre si è imposta per 3-2 nel match contro i campioni d’Europa del Liverpool con le reti di Alcacer in avvio e Delaney e Larsen dopo l’intervallo. Per i ‘Reds’, a segno Wilson e su rigore Brewster. Il Dortmund, che in precedenza aveva battuto anche i Seattle Sounders, ora farò ritorno in Europa per l’ultima amichevole del 27 luglio contro l’Udinese prima della sfida della Supercoppa tedesca contro il Bayern Monaco il 3 agosto.

Solo pareggio per il Psg

Male invece il Psg: solo 1-1 contro il Norimberga. La formazione di Tuchel, che insiste sul 4-4-2 confermando la stessa formazione dell’esordio, senza ancora Neymar e Cavani, va in vantaggio al 43′ col neo acquisto Sarabia, su assist di Mbappé, ma nella ripresa, al 26′, Valentini sigla su rigore il gol del pari. Buona prova per l’Atletico Madrid, che nella prima amichevole stagionale batte 3-0 il Numancia. Bloccati sullo 0-0 nel primo tempo, i colchoneros dilagano nella ripresa con Vitolo e i gol di due nuovi acquisti, l’ex Benfica Saponjic e Felipe. Unica nota stonata l’infortunio di Joao Felix, fra i migliori fino a quando, al 27′, e’ stato costretto a uscire per una botta all’anca.

Poker del Genoa al Lione

Partita divertente e vittoria spettacolare per il Genoa nell’amichevole contro il Lione. Allo Stadio Jean-Laville di Gueugnon finisce 4-3 per gli uomini di Andreazzoli, che sceglie dal primo minuto un 4-3-1-2 con Jandrei tra i pali, Biraschi, Romero, Zukanovic e capitan Criscito in difesa, Romulo, Radovanovic e Lerager a centrocampo con Pandev a sostegno di Kouame’ e Pinamonti. Lione subito in vantaggio con Thiago Mendes all’11’, ma quattro minuti dopo l’ex romanista Yanga-Mbiwa stende Kouame’ in area e Criscito trasforma il rigore. Al 26′ i rossoblù sfiorano anche il vantaggio: Lopes è molto bravo a neutralizzare la conclusione dal limite di Pinamonti deviata anche da un difensore del Lione. Nella ripresa i francesi tornano avanti con Yanga-Mbiwa al 52′ e trovano anche il 3-1 con il nuovo entrato Fofana dieci minuti dopo, ma il Genoa sa reagire: al 66′ Ghiglione accorcia le distanze e al 71′, pochi secondi dopo un gol fallito da Sanabria, Hiljemark trova il 3-3. Ma la festa rossoblù non è finita, perché al minuto 86 Kouame’ batte ancora Tatarusanu per il definitivo 4-3.

Flop Udinese

Passo falso per l’Udinese nell’amichevole contro il Ravenna, squadra militante in Serie C: a Tarcento la formazione di Foschi vince 2-1 in rimonta. Nel primo test stagionale Igor Tudor schiera un 3-4-2-1 con Nicolas tra i pali, Ter Avest, Becao e De Maio in difesa, Opoku, Jajalo, Fofana e Balic sulla linea di centrocampo, Barak e Pussetto a sostegno di Lasagna. Partenza forte per i bianconeri: la rete di Pussetto al 5′ viene annullata per fuorigioco, ma quattro minuti dopo Lasagna sblocca il risultato. Il Ravenna si affaccia per la prima volta nell’aria avversaria al 29′, quando Nicolas è chiamato al grande intervento sulla conclusione ravvicinata di Sirri. Al 36′, però, arriva il pareggio della formazione di Foschi, firmato da Fyda. Nel finale del primo tempo Jajalo sfiora il nuovo vantaggio bianconero con un tiro potente che si stampa sulla traversa. Nella ripresa l’Udinese continua a fare la partita, ma Mandragora fallisce il raddoppio e al 70′ Sapucci sigla il gol vittoria.

Tris Benevento alla Fiorentina B

Il Benevento guidato da Filippo Inzaghi ha battuto per 3-0 la Fiorentina in un’amichevole a Moena. Nella formazione viola, composta principalmente da elementi della rosa della ‘Primavera’ più alcuni esuberi, è sceso in campo come titolare anche Cyril Thereau, che ha giocato i primi 45′, indossando la maglia numero dieci e la fascia di capitano. Dopo un primo tempo equilibrato, che ha visto la Fiorentina pericolosa dalle parti di Montipo’ prima con Gori e poi con Thereau, il Benevento ha preso in mano l’incontro. I sanniti sono passati in vantaggio al 38′ con Armenteros scattato sul filo del fuorigioco. A inizio ripresa due gol nel giro di tre minuti per i giallorossi di Pippo Inzaghi, con il neo entrato Kragl che ha battuto Chiossi con un sinistro da fuori area (47′) mentre Improta ha sfruttato alla perfezione un cross di Armenteros. Una sola chance per la Fiorentina per accorciare le distanze, al 62′, quando una punizione di Marozzi è stata bloccata da Gori. Per il gruppo viola domani fine del ritiro fra le montagne dolomitiche trentine e rientro a Firenze. Per i giallorossi altra vittoriosa prestigiosa dopo quella sul Napoli

Il Lecce ricorda Semeraro

Prima uscita del Lecce di Fabio Liverani targato serie A, che a Santa Cristina Valgardena, sede del ritiro estivo, ha sconfitto 8-0 il Gherdeina, formazione che milita nella seconda categoria del Friuli Venezia Giulia. Il tecnico giallorosso ha utilizzato tutti i giocatori della rosa ad eccezione di capitan Mancosu e dell’ucraino Shakhov, che sino a ieri hanno svolto un lavoro differenziato. In evidenza con una doppietta La Mantia (uno su rigore), poi reti di Lapadula, Dubickas, Riccardi, Falco e dei baby Felici e Quarta. I calciatori del Lecce hanno indossato il lutto al braccio, e prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Giovanni Semeraro, ex patron del Lecce scomparso questa mattina. Ultima amichevole per l’Hellas Verona a Mezzano con tanti tifosi sugli spalti del centro sportivo. La squadra di Juric ha battuto per 5-0 la formazione di Serie D dell’Union Feltre, con la doppietta di Zaccagni (13′ e 53′) e i gol di Tupta (65′), Almici (67′) e Traore (77′), in una partita molto divertente nel secondo tempo. Altra goleada per il Bologna nel ritiro di Castelrotto: 9-0 alla Virtus Bolzano in un’amichevole giocata su 4 mini-tempi. I felsinei aprono le marcature con Dzemaili dal dischetto, poi raddoppio di Sansone e tris di Mbaye. Sale in cattedra Destro, autore di una doppietta cosi’ come Bani. A completare lo score ci pensano Falletti e Svanberg. Buone indicazioni anche per la Sampdoria di Eusebio Di Francesco dal doppio test contro il Real Vicenza. Nella prima delle due amichevoli (entrambe da un’ora ciascuna), l’ex tecnico della Roma continua a sperimentare: Sala torna terzino destro mentre Jankto viene arretrato sul versante opposto. In mezzo Ekdal si prende le chiavi della mediana con Ramirez schierato nel tridente capitanato da Quagliarella e completato da Caprari. I blucerchiati la sbloccano solo nella ripresa: al 16′ Caprari imbecca Ramírez che con il mancino infila l’1-0, poi il raddoppio di Praet che spara un destro di prima intenzione che non lascia scampo al neoentrato Protopapas mentre allo scadere arriva il tris: Bahlouli si conquista il rigore, Ramirez lo trasforma. Nel secondo test, invece, la Samp fa 8-2. La apre Bonazzoli con un bel diagonale dopo 4 minuti, raddoppio di Verre che poi serve a Vieira la palla del 3-0. Lo stesso Verre firma il poker al 19′ con un gran destro nell’angolino piu’ lontano, poi – dopo la rete dei veneti siglata da Kyriakidis – tocca a Gabbiadini prendersi la scena con una doppietta a cavallo fra primo e secondo tempo. Il Real Vicenza accorcia ancora dal dischetto, la Samp allunga ancora con Vieira e Bahlouli chiudendo sull’8-2.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml