GENOVA – Un’altra dimostrazione di maturità e compattezza della sua squadra, sempre più in corsa per regalarsi un piazzamento da Europa. Gian Piero Gasperini ha tante ragioni per essere soddisfatto del colpo dell’Atalanta a Marassi contro la Sampdoria, anche se il tecnico è stato espulso per le proteste successive alla concessione del rigore per un fallo di Gomez.

GASPERINI: “ATALANTA HA VINTO UNA GRANDE PARTITA” – “La partita è stata splendida e non merita altri tipi di commenti di persone poco serie. L’Atalanta ha giocato una grande partita, ha rischiato di non vincerla ma l’ha fatto ed è riuscita a farlo con grande forza e qualità”, sottolinea con legittimo orgoglio l’allenatore nerazzurro, prima di parlare del suo allontanamento e delle accuse rivolte nei suoi confronti di aver colpito un dirigente avversario. “Non ero d’accordo sull’episodio – ha aggiunto Gasperini ai microfoni di Dazn – Ho protestato e sono stato espulso, su segnalazione del quarto uomo, sono cose che succedono. Sono uscito dal tunnel per andare negli spogliatoi e c’è stata una sceneggiata folle”.

“LITE NEL TUNNEL? UNA SCENEGGIATA FOLLE” – Il riferimento è all’episodio che lo ha visto coinvolto col dirigente blucerchiato Massimo Ienca. “Sono uscito dal tunnel per andare negli spogliatoi e c’è stata una sceneggiata folle – la versione di Gasperini fornita a Sky e Dazn -. Ienca è una persona che conosco bene visto che è stato tanto tempo al Genoa, me lo sono trovato di fronte, dove non poteva stare. Mi ostruiva il passaggio e l’ho appena spostato per passare e c’è stata la sceneggiata. E lui ogni tanto è abituato a queste cose”.

“STANNO ACCADENDO EPISODI PARTICOLARI IN QUESTO PERIODO” – Quindi il discorso è tornato sull’analisi del match e la corsa all’Europa League. “Mancano tante partite e i punti in palio sono numerosi ma aver vinto contro Fiorentina e Sampdoria pesa e siamo riusciti a creare un distacco importante rispetto alle inseguitrici. Ma la classifica è molto corta e complicata. Bisogna mantenere la concentrazione alta e accendere i fari in questo periodo perché stanno accadendo episodi troppo particolari in queste settimane e in questo periodo pesano moltissimo. Non siamo felici della gestione arbitrale di oggi – ha concluso il tecnico dell’Atalanta – soprattutto sulle ammonizioni”.
 
ZAPATA: “PARTITA SPECIALE, FELICE PER IL GOL”
– “Sono contento per la vittoria e per il gol. Per me è una partita speciale e questi tre punti sono importantissimi. La Sampdoria è una delle rivali dirette ed è importante aver vinto”. Così Duvan Zapata ha parlato al termine della sfida al ‘Ferraris’ “Sono felice per la stagione che sto facendo ma non ci dobbiamo fermare perché la strada è ancora lunga – ha aggiunto l’attaccante colombiano ai microfoni di Dazn – Abbiamo la Coppa Italia e dobbiamo arrivare alla semifinale nel modo migliore”. L’autore del gol dell’ex ci ha tenuto a dedicare un pensiero alla sua vecchia squadra: “A Genova ho trascorso un periodo bellissimo che non dimenticherò mai. Voglio ringraziare i tifosi per avermi accolto bene”.




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml