BERGAMO – Riprendere la rincorsa che porta in Europa. In casa Atalanta si guarda con attenzione alla trasferta di Udine contro una squadra rigenerata dalla cura Nicola e che non incassa reti da due giornate. Gasperini non si aspetta certo una partita facile: “Affronteremo una formazione di valore e in crescita, sarà una gara aperta a ogni risultato. La classifica di quest’anno è molto corta e le prossime cinque partite daranno uno scenario più chiaro di quelli che saranno i nostri obiettivi. Di sicuro bisogna ripartire della buone prestazioni delle ultime gare, nonostante le sconfitte”.

GASP RITROVERA’ MANDRAGORA – Domenica Gasperini incontrerà in bianconero Mandragora, il centrocampista da lui lanciato al Genoa il 29 ottobre 2014 contro la Juventus. “Mi capita spesso di incontrare di nuovo ragazzi che ho visto esordire. Era giovanissimo quando l’ha fatto con me al Genoa: sta giocando con continuità, cosa difficile per un calciatore italiano in sé. Ce ne sono pochi, essere in campo è già un grande merito”.

LANCIARE GIOVANI CON INTELLIGENZA – L’allenatore dell’Atalanta ne approfitta per ragionare sulla valorizzazione dei talenti dei vivai italiani: “C’è bisogno di uno spazio intermedio tra la categoria Primavera e i campionati professionistici. Lo sbocco attuale sono la B e la C, ma il salto verso i professionisti è enorme – ragiona Gasperini -. Spesso servono due o tre anni di passaggio in cui alcuni giocatori rischiano di perdersi, specie se intorno a loro ci sono attese eccessive. Anche i ragazzi che erano qui quando sono arrivato io (Caldara, Conti e Gagliardini, ndr) avevano alle spalle anni di categorie inferiori. Qualche talento c’è: serve un percorso diverso, forse anche dalle seconde squadre”.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml