BERGAMO – Erano 52 anni che l’Atalanta non batteva la Spal in campionato e all’andata i ferraresi avevano meritatamente vinto 2-0 contro i nerazzurri. Anche oggi la squadra di Semplici aveva incanalato la partita in suo favore grazie a un gol dell’ex Petagna. Ma l’Atalanta ha saputo reagire nel secondo tempo e ha ribaltato il risultato con i gol di Ilicic e Zapata. Tre punti che consentono agli orobici di tenere il ritmo Champions di Inter, Lazio e Roma.

COLPISCE L’EX PETAGNA –  Gasperini schiera il suo 3-4-1-2 con Ilicic e Zapata in attacco e Gomez poco dietro. de Roon e Freuler in mezzo al campo con Hateboer e Castagne esterni. In difesa con Toloi e Palomino, c’è Mancini. Semplici risponde con un 3-5-2 con gli ex atalantini Petagna e Paloschi in attacco. Lazzari e Costa esterni, a centrocampo ci sono Kurtic (altro ex), Missiroli e Valoti. In difesa Bonifazi, Vicari e Cionek. La Spal inizia alla grande con un pressing altissimo che mette in difficoltà la manovra nerazzurra che parte dalla difesa. Infatti al minuto 7 Toloi sbaglia e innesca Petagna ma Berisha salva. Un minuto dopo invece la Spal passa: perfetto cross dalla sinistra di Kurtic e colpo di testa vincente di Petagna.

VIVIANO SALVA SUL PAPU – L’Atalanta in attacco si vede solo al quarto d’ora con Gomez che penetra in area ma calcia sull’esterno della rete. Al minuto 23 sarebbe 1-1 se non fosse per un super Viviano che respinge col piede sinistro un destro a botta sicura di Gomez e poi blocca anche il tap-in successivo dell’argentino. L’Atalanta prende campo nella seconda parte del tempo e al 35′ Ilicic tenta un diagonale che però viene deviato in corner da un difensore. Al 40′ bella girata col destro di Freuler ma pallone alto. Al 42′ inserimento in area di Toloi ma cross troppo forte e largo.

ILICIC PAREGGIA, ZAPATA PORTA LA DEA IN PARADISO – Nel secondo tempo scende in campo un’altra Atalanta, con un altro spirito e convinta di poter ribaltare il risultato. E al minuto 12 arriva il pareggio: Zapata viene lanciato a sinistra, cross basso in area del colombiano e Ilicic col destro insacca per l’1-1. Gasp cambia l’esterno Castagne con Gosens mentre Semplici fa entrare Murgia al posto di Valoti. Poco dopo tocca a Pasalic al posto di Freuler e ad Antenucci che rileva Petagna: applausi per l’ex da parte dei sostenitori bergamaschi. Al 35′ la rimonta è completa: Ilicic sulla destra innesca una pazzesca progressione di Hateboer, imprendibile per tutti; quindi cross basso in area e Zapata devia in gol in spaccata. Sedicesima rete per l’ex sampdoriano. E’ il sigillo che vale i tre punti per i padroni di casa che così salgono a quota 38 in classifica e settimana prossima avranno lo scontro diretto per la Champions contro il Milan.

Atalanta-Spal 2-1 (0-1)
Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler (33’st Pasalic), Castagne (25’st Gosens); Gomez (45’st Pessina), Ilicic; Zapata. In panchina: Djimsiti, Masiello, Ibañez, Kulusevski, Reca, Barrow, Gollini, Rossi. Allenatore: Gasperini
Spal (3-5-2): Viviano; Bonifazi (38’st Floccari), Cionek, Vicari; Lazzari, Valoti (26’st Murgia), Missiroli, Kurtic, Costa; Paloschi, Petagna (34’st Antenucci ). In panchina: Simic, Regini, Dickmann, Valdifiori, Uzela, Spina, Poluzzi, Gomis. Allenatore: Semplici
Arbitro: Massa di Imperia
Reti: 8’pt Petagna; 12’st Ilicic, 34’st Zapata
Ammoniti: Missiroli, Valoti, Hateboer, Paloschi
Angoli: 10-4 per Atalanta
Recupero: 1′; 3′.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml