Circa 200mila euro in contanti nascosti in un materasso sono stati trovati e sequestrati dai carabinieri in un’abitazione del quartiere Japigia di Bari. Il denaro, ritenuto provente di attività illecita, era nel disponibilità di due incensurati, un 34enne e sua zia 55enne, rispettivamente genero e cognata di un esponente della criminalità organizzata del rione.

La perquisizione domiciliare è avvenuta dopo che i carabinieri hanno notato il 34enne sfrecciare a bordo del suo motociclo fin sotto casa. Lì i militari hanno perquisito prima l’uomo, trovando nel suo zainetto la somma di quasi 3 mila euro in contanti.

Poi, durante i controlli compiuti in casa, sono stati rinvenuti gli altri 200mila euro nascosti in un materasso nella camera da letto suddivisi in mazzette imballate da 10mila euro ciascuna. I due, denunciati per riciclaggio, non hanno saputo fornire giustificazione per il denaro. Le indagini proseguono per accertarne la provenienza e identificare eventuali altre persone coinvolte.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml