Un tuffo in mare alla spiaggia di Pane e pomodoro, un amico che lo aspettava a riva e non lo ha visto tornare, l’allarme, le ricerche poi la scoperta del cadavere. È morto davanti agli occhi di decine di bagnanti J.O., ghanese di 21 anni, il cui corpo è stato trovato dai sommozzatori dei vigili del fuoco tra l’arenile e la scogliera frangiflutti, a circa un chilometro dall’area da cui si era allontanato, nei pressi del molo San Nicola.

L’allarme è stato lanciato da un amico, anche lui di origine africana, le ricerche avviate dalla guardia costiera, con l’ausilio dell’elicottero dei vigili del fuoco e, a terra, della polizia locale. In spiaggia grande agitazione e una folla di curiosi che si è accalcata sul lungomare Nazario Sauro, attratta dall’andirivieni delle motovedette. Le ricerche però non sono durate a lungo: il corpo è stato trovato in mare ma è stato inutile il tentativo di rianimazione fatto dagli operatori del 118.

Nelle stesse ore i vigili del fuoco sono intervenuti, sempre davanti a Pane e pomodoro, per soccorrere una persona di origini rumene che stava facendo il bagno e aveva difficoltà a tornare in spiaggia.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop