BOLOGNA – “Sarà strano ma anche emozionante per la mia famiglia e per chi ci vuole bene. I miei nipoti saranno allo stadio, e che vinca il migliore. Sarà strano ma ognuno penserà al bene della propria squadra”. Così il tecnico del Bologna Filippo Inzaghi in vista della sfida alla Lazio guidata dall’altro Inzaghi, Simone. “In partite così ci vuole la classica ‘gara perfetta’ per portarla a casa. Ci aspetta una partita importante e difficile ma giochiamo in casa”, spiega Pippo Inzaghi, “speriamo di passare un bel 26”.

Quanto alla squadra, “Falcinelli e Dijks non stanno benissimo, hanno la febbre, vediamo se possiamo recuperarli, Falcinelli è più difficile. Però ci sono i rientri di Pulgar, oggi ha fatto primo allenamento, vediamo se è disponibile a venire almeno in panchina. Poli ha recuperato”.Quanto agli avversari, “pochi ci daranno chance ma noi abbiamo dimostrato nelle ultime due partite che siamo concentrati, siamo sul pezzo, siamo una squadra che può rompere le scatole a tutti. Speriamo di fare una grande gara”.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml