MADRID – L’ombra del calcio scommesse che ha travolto la Spagna, potrebbe coinvolgere anche l’Italia. Ci sarebbe, infatti, anche un filone italiano nell'”Operacion Oikos” che nelle scorse settimane ha portato a numerosi arresti fra dirigenti e calciatori per presunte combine in partite sia della Liga che della Serie B spagnola.

Immobile e il Frosinone

Secondo i media spagnoli Marca, El Pais e “As” soprattutto, l’ex attaccante Carlos Aranda – ritenuto uno dei leader dell’organizzazione criminale – sarebbe entrato in contatto con l’italiano Mattia Mariotti, nel giro delle scommesse illegali nel nostro Paese e che fra i suoi clienti annovererebbe Ciro Immobile. Stando al rapporto della polizia, Mariotti si sarebbe consultato con Aranda lo scorso 2 aprile sulla possibilità di offrire ad alcuni giocatori del Frosinone, destinato a retrocedere, la chance di fare soldi truccando una partita di serie A e nella conversazione si accennerebbe al possibile coinvolgimento di Immobile. Mariotti viene descritto come un uomo di fiducia di Aranda, che si occupa del trasporto dei soldi da Malaga a Roma e viceversa.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml