CON Fido, oltre ad essere migliori amici, condividiamo anche lo stress. Cane e padrone, sostiene uno studio dell’università svedese di Linkoping pubblicato su Scientific Reports, sono sincronizzati: lo indicano i livelli del cortisolo, l’ormone che misura lo stress. La ricerca, coordinata da Lina Roth, mette in luce come l’empatia già nota sia maggiore di quanto si credesse.

“Se comprendiamo meglio come i cani sono influenzati dall’uomo, sarà possibile abbinare una migliore gestione dello stress”, rileva Roth. Lo studio ha esaminato 25 Border Collie e 33 cani da pastore delle Shetland, i cui padroni erano donne.

Per controllare i livelli di stress, i ricercatori hanno analizzato le concentrazioni di cortisolo nei capelli delle donne e nel pelo del cane, sia d’estate sia d’inverno. Inoltre, alle proprietarie è stato chiesto di compilare due questionari sulla loro personalità e quella del loro cane, per verificare la correlazione tra stress e tratti della personalità.

La ricerca ha scoperto che quando i livelli di cortisolo erano elevati negli esseri umani erano elevati anche nei loro cani. Al contrario, quando le concentrazioni dell’ormone erano basse nelle proprietarie, erano basse anche negli animali.

LEGGI  Burn-out, l’Oms: lo stress da lavoro esiste e fa male alla salute

Questo suggerisce come i livelli di stress siano sincronizzati nei cani e nei loro proprietari, ma sono soprattutto i cani a rispecchiare il livello di stress del loro proprietario e non viceversa. Tuttavia, sottolineano i ricercatori, sono necessari ulteriori studi prima di poter trarre conclusioni sulla causa della correlazione e si sta pianificando di studiare il fenomeno anche in altre razze di cani.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/ambiente/rss2.0.xml