Nessun miglioramento, per il momento, per quanto riguarda le condizioni del bimbo di due anni e mezzo caduto, ieri, da un carro di Carnevale, in pieno centro a Bologna, durante la sfilata per il martedì grasso organizzata dalla Curia. Il piccolo, stamattina, dopo la notte appena trascorsa, è ancora in pericolo di vita e le sue condizioni sono stazionarie.

E’ accaduto ieri, in un attimo, intorno alle tre del pomeriggio e il giorno di festa si è trasformato in un incubo. Il bambino è caduto da un carro allegorico a tema MasterChef della Pro Loco di Lovoleto, una frazione di Granarolo in provincia di Bologna, lungo via dell’Indipendenza. Il piccolo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore, dopo che i soccorritori hanno tentato di rianimarlo in strada per almeno un quarto d’ora. Portato in sala operatoria è stato sottoposto a un delicato intervento, poi ricoverato nel reparto di rianimazione in prognosi riservata.

Il piccolo era sul carro con la mamma. “E’ stato un attimo, è scivolato, non sono riuscita a prenderlo”, il racconto drammatico della madre. Il papà era in strada, camminava accanto al carro col passeggino. “Salvate il mio bambino, vi prego” il suo urlo disperato che ha gelato il sangue alle tante persone presenti alla sfilata. Il vescovo Matteo Zuppi si è recato ieri in ospedale per dare conforto e vicinanza al piccolo e ai genitori: “Prego perchè si salvi”. Anche la vicesindaca Marilena Pillati è andata in visita al Maggiore per  portare la solidarietà e l’affetto del Comune a nome del sindaco.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml