TREVISO – Il sindaco di Caerano San Marco, in provincia di Treviso, Gianni Precoma, ha denunciato di essere stato aggredito da un gruppo di nomadi, nei cui confronti era intervenuto per far smantellare un accampamento abusivo.
L’episodio – secondo quanto riportano i quotidiani locali – è avvenuto venerdì sera in una zona in cui il primo cittadino si era recato di persona,  picchiato: in ospedale il sindaco di Caerano
sembra infatti che l’unico vigile comunale fosse in ferie. Precoma ha cercato di trovare una soluzione con i nomadi, che si trovavano in camper e in una Fiat Punto.
Potrebbe interessarti: https://www.trevisotoday.it/cronaca/gianni-precoma-aggressione-nomadi-caerano-agosto-2019.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/TrevisoToday/209381092469939

Sul posto è intervenuta l’ambulanza che ha portato Precoma al pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna (Treviso), per far medicare botte, graffi e lividi sul volto.

Cerca di allontanare nomadi, picchiato sindaco-sceriffo del Trevigiano

Solidarietà è stata espressa dal presidente del Veneto, Luca Zaia, secondo cui “è allucinante che un sindaco di quelli che ama la propria terra, il decoro urbano e vuole tutelare i suoi cittadini, intervenuto soltanto per far osservare leggi e regolamenti, venga pestato brutalmente a sangue”.

“Chi polemizza per ‘zingaraccia’ non sa che significa andare in luoghi dove si stanziano certi nomadi, dove regnano l’illegalità e la delinquenza” polemizza il commissario provinciale della Lega di Treviso e presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti. “Gravissima aggressione di alcuni
nomadi ai danni di un nostro Sindaco! Vicini a Gianni, onore al suo coraggio. Mi auguro che i responsabili paghino duramente”. Così su Facebook il ministro per gli Affari Europei Lorenzo Fontana, commissario della Liga Veneta.

 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop