Un concerto di gruppi nazirock nell’anniversario della nascita di Hitler. È polemica per l’esibizione “a sorpresa” organizzata dalla formazione di estrema destra ‘Veneto Fronte Skinheads’ in un padiglione fieristico a Cerea, nel veronese. L’associazione ha tenuto il suo spettacolo nella struttura di proprietà del Comune, come raccontato dal quotidiano L’Arena.

L’evento è stato scambiato dalla popolazione per una festa della birra, ma poi ci si è accorti che aveva attirato circa 1.000 persone provenienti da diverse parti d’Europa. Tra  le nove band che si sono esibite i “Gesta Bellica”, originari di Verona, e gli australiani Fortress.

Il portavoce e rappresentante legale del Veneto Fronte Skinheads,Giordano Caracino ha minimizzato dicendo che la coincidenza dell’evento con la data di nascita di Hitler è una “casualità” e che si tratta di un concerto tradizionalmente organizzato nel periodo pasquale “perché per chi viene da paesi come Spagna, Germania, Russia, Slovacchia, Svezia, Inghilterra e più comodo potersi spostare”.

Proteste sono giunte dall’opposizione comunale di Cerea, che ha definito l’evento “allarmante e inaspettato”, tra l’altro proprio alla vigilia delle celebrazioni del 25 aprile. Vengono inoltre chieste spiegazioni all’ente ‘La Fabbrica’, che gestisce l’Area fieristica di Cerea per conto del Comune, di cui si chiede l’audizione dei vertici in Consiglio comunale.
 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml