VERONA – Il Napoli passa 3-1 al Bentegodi e condanna matematicamente il Chievo alla retrocessione in Serie B. Mattatore della partita Koulibaly, autore di una doppietta. Di Milik e di Cesar a tempo scaduto le altre firme. Con questo successo la Juventus deve rimandare a sabato prossima i festeggiamenti per l’ottavo scudetto consecutivo.

POCO TURNOVER – Di Carlo dà ancora fiducia al baby Vignato, in attacco si rivede Meggiorini. Nonostante la sfida di giovedì prossimo contro l’Arsenal, Ancelotti fa poco turnover: in porta riecco Ospina, Insigne gioca esterno sinistro di centrocampo. Il vantaggio partenopeo arriva al 14′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Mertens, Koulibaly attacca il primo palo e firma l’1-0 di testa. Al 24′ Chiriches si divora il raddoppio: Insigne da calcio piazzato scodella in area, l’ex Tottenham di testa a botta sicura non trova lo specchio della porta. Gara comunque a senso unico.

BIS DI KOULIBALY – Nella ripresa è sempre la formazione di Ancelotti a fare la partita e al 52′ si intravedono altri sprazzi di Mertens, autore di un tiro alto da posizione defilata dopo uno scambio con Hysaj. Al 61′ il Napoli sfiora il raddoppio: Insigne scambia con Milik e restituisce al polacco che non riesce a deviare verso la porta. Ma tre minuti dopo proprio Milik trova il modo di finire sul tabellino dei marcatori con un gran sinistro dai 25 metri che non lascia scampo a Sorrentino, bravo pochi minuti dopo a riscattarsi con un grande intervento sul tiro a botta sicura di Callejon. A chiudere definitivamente i conti è ancora Koulibaly che, sempre da azione di angolo, fulmina il portiere clivense di sinistro per la doppietta personale.

ONORE A CESAR – Nel finale c’è gloria per Cesar che, proprio al termine del terzo e ultimo minuto di recupero, trova il gol della bandiera da corner. E’ solo una magrissima consolazione perché questo ko condanna matematicamente il Chievo in Serie B mentre rinvia a sabato prossimo i festeggiamenti della Juventus per l’ottavo scudetto di fila. Per il Napoli un buon test in vista della cruciale gara di giovedì prossimo contro l’Arsenal.

CHIEVO-NAPOLI 1-3 (0-1)
CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Cesar, Andreolli, Barba; Giaccherini, Diousse, Hetemaj; Vignato (67′ Leris); Stepinski (80′ Kiyine), Meggiorini (74′ Grubac). A disp: Semper, Frey, Tomovic, Ndrecka, Karamoko, Rigoni, Piazon, Pucciarelli, Pellissier. All.: Domenico Di Carlo.
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Callejon (80′ Verdi), Fabian Ruiz (73′ Younes), Zielinski, Insigne (67′ Allan); Mertens, Milik. A disp: Meret, Karnezis, Maksimovic, Mario Rui, Luperto, Malcuit, Ounas, Gaetano. All.: Carlo Ancelotti.
ARBITRO: Federico La Penna (Roma).
RETI: Koulibaly al 16′, Milik al 64′, Koulibaly all’81 e Cesar al 90′.
AMMONITI: Nessuno.
ANGOLI: 7-2 per il Napoli.
RECUPERO: 0′ e 0′.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml