La Corte di Cassazione assolve il papà-editore dopo la messa in onda dei brani pagando solo in parte i diritti d’autore: “L’uomo non ha guadagnato da quest’attività, anzi ha perso dei soldi. Voleva solo aiutare la piccola a costruirsi una professione”


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml