RIMINI – Il dj e imprenditore Claudio Cecchetto, fondatore di Radio Deejay, si candida ufficialmente a sindaco nel comune riminese di Misano Adriatico. Dopo mesi di rumors, ora è lo stesso Cecchetto a confermarlo: corre e lo fa con una “lista civica al 100%, apolitica e apartitica”, che si chiama “W Misano viva”, con una squadra composta solo da misanesi. “Ognuno ha competenze specifiche, conosce da sempre il territorio, le sue peculiarità, le esigenze e le potenzialità”, fa sapere il talent scout. “Non ho scelto in base all’ideologia politica o al simbolo di partito ma ho scelto le persone: conta la loro testa, la loro credibilità, la conoscenza del territorio e la loro voglia di far bene per i cittadini”.

Per svelare i componenti della sua lista, Cecchetto ha scelto la sua pagina Facebook, ma ci sarà anche la presentazione il 20 aprile. Lo stesso Cecchetto, da febbraio scorso, ha preso la residenza in città dopo una vita trascorsa a Milano, “un’appartenenza desiderata, cercata, voluta, consapevole, un’appartenenza altrettanto forte di quella naturale, di nascita”.L’aspirante sindaco ha deciso di correre perchè, ha visto in Misano “un talento ancora in parte inespresso”, e vuol diventare “l’ambasciatore” della cittadina “in Italia, per portare l’Italia a Misano”.

Passando al programma elettorale, tra i temi cardine ci sono la valorizzazione del territorio, dal mare all’entroterra, l’attenzione verso tutte le attività imprenditoriali sia quelle più strettamente legate al turismo sia quelle che danno forza al tessuto economico, i temi sociali come ambiente e aggregazione, l’associazionismo, la cultura lo sport e la scuola, i grandi eventi, l’autodromo e Porto Verde.

Cecchetto, infine, assicura di essere diverso rispetto a tutti i poteri politici locali, dice di non avere interessi economici sul territorio e nessun tipo di potere o relazione su persone e attività, legate a lui da dipendenza di alcun tipo. E chiarisce che il suo obiettivo è “far crescere misano in capacità di accoglienza, in incremento dell’attività economica e nel miglioramento del benessere e della qualità della vita”.

 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml