ROMA. Attraversano l’Italia, da una parte all’altra, in condizioni fisiche e psicologiche difficili, per curarsi. Ad accompagnarli ci sono genitori preoccupati che nascondono l’ansia dietro sorrisi smaglianti. Ad accoglierli, spesso, la freddezza di città sconosciute, frenetiche, con un ritmo tutto loro, collaudato, che poco tempo ha da dedicare ai nuovi arrivati, specie se malati e dunque bisognosi di attenzioni particolari.

Accogliere 70 mila minori ogni anno. A dare una mano ai “pendolari della salute” in Italia pensa CasAmica onlus, organizzazione di volontariato che da oltre 30 anni accoglie i malati costretti a spostarsi in città diverse dalla propria per sottoporsi a cure mediche, sostenendo anche i loro familiari accompagnatori. Per sensibilizzare al problema, l’associazione ha lanciato la campagna solidale #Comeacasa, mettendo in evidenza come siano più di 70 mila i bambini e ragazzi che, ogni anno, attraversano l’Italia in cerca di una speranza.

CasAmica al momento gestisce sei strutture di accoglienza distribuite a Milano, Roma e Lecco: tra queste c’è la Casa dei Bambini di Milano, studiata per far sentire a proprio agio i piccoli ospiti e permettere loro di condurre una vita il più possibile normale insieme ai genitori, nonostante la lontananza da casa e la malattia. La scelta di studiare un’accoglienza speciale per i minori è legata al fatto che ben il 10% dei malati che arrivano a Milano per curarsi ha un’età inferiore ai 18 anni.

La campagna solidale. La campagna solidale, volta a sostenere le attività sociali dell’associazione, sarà attiva fino al 1 maggio: con un sms o una chiamata da rete fissa al 45588 sarà possibile aiutare CasAmica ad accogliere sempre più persone.

In Italia ogni anno sono circa 400 mila i malati gravi costretti a spostarsi lontano dalla propria città per ricevere cure; un numero importante che ingloba anche famiglie che, a causa di fragilità economiche, non possono permettersi un alloggio.

Da una recentissima ricerca SROI è emerso che CasAmica quadruplica il valore delle donazioni e che ogni euro investito nelle attività di accoglienza genera in media 4,23 euro di beneficio sociale.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/solidarieta/rss2.0.xml