Con cerimonia al Sacrario a Bari la celebrazione del 25 Aprile. Decaro: “Festeggiare oggi è un dovere per tutti noi”


Con cerimonia al Sacrario a Bari la celebrazione del 25 Aprile. Decaro: "Festeggiare oggi è un dovere per tutti noi"

Deposta una corona davanti alla stele commemorativa. In mattinata altro appuntamento davanti al Comune e poi la lectio magistralis di Luciano Canfora

Con la cerimonia al Sacrario dei Caduti cominciate, a Bari, le celebrazioni per il 25 Aprile. Il primo momento la deposizione di una corona davanti alla stele commemorativa alla presenza, tra gli altri, del sindaco Antonio Decaro; del presidente provinciale dell’Anpi, Ferdinando Pappalardo; del presidente della Regione, Michele Emiliano; la prefetta di Bari Marilisa Magno; dei rappresentanti di associazioni e organizzazioni del coordinamento antifascista.

Con cerimonia al Sacrario a Bari la celebrazione del 25 Aprile. Decaro: "Festeggiare oggi è un dovere per tutti noi"

Nel corso della mattina, poi la deposizione di una corona davanti alla lapide dedicata ai partigiani e una passeggiata sui luoghi della Resistenza barese nella Città vecchia; alle 11.30 la lectio magistralis di Luciano Canfora sul tema “Mai più fascismi” promossa dalla Cgil.

Con cerimonia al Sacrario a Bari la celebrazione del 25 Aprile. Decaro: "Festeggiare oggi è un dovere per tutti noi"

“Il 25 Aprile – ha detto Decaro – è la festa degli italiani senza se e senza ma. Senza bandiere né condizionamenti ideologici. E’ la festa di un paese che ha affermato i valori della democrazia liberandosi dall’oppressione nazifascista, dischiudendo le porte alla Repubblica. Festeggiare oggi è per tutti noi un dovere”.

25 aprile 2019 – Aggiornato alle



SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml