Più di uno su due non ce l’ha fatta. All’orale, l’ultimo passo per arrivare a diventare preside, sono stati ammessi in 3.795 su 8.736 candidati che hanno affrontato la prova scritta, il 43%. Il Miur ha pubblicato oggi i nomi dei promossi. La selezione continua ad essere dura nel concorso per dirigenti scolastici che sta per arrivare alla fine. E infatti il ministro Marco Bussetti via Facebook commenta: “Ogni singola scuola deve avere il suo dirigente. Per questo mi sono battuto per accellerare il concorso dei nuovi capi d’istituto. Oggi abbiamo pubblicato le graduatorie per l’orale. A settembre i dirigenti saranno nelle scuole. Dobbiamo archiviare la pratica delle reggenze. Devono essere l’eccezione non la regola”.

Gli aspiranti al ruolo per guidare una scuola sono stati 24.082 su 34.580 iscritti al concorso. Si sono presentati alla prova pre-selettiva a quiz di luglio scorso. Gli ammessi allo scritto sono stati, appunto, 8.736: gli 8.700 previsti da bando, più 36 candidati che risultavano pari merito con un  punteggio di 71,7. In palio ci sono 2.425 posti.

Quella della mancanza di dirigenti è una vera e propria emergenza.

Lo scorso anno quasi il 50% delle scuole in Italia aveva un preside in reggenza, ovvero al quale erano stati assegnati due istituti. L’ultimo concorso per dirigenti scolastici si è tenuto nel 2011 e non ha coperto i posti vacanti.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml