Tre ragazze, due ragazzi e una mamma che aveva accompagnato la figlia. Sono loro le sei vittime della tragedia della discoteca di Corinaldo, non lontano da Ancona, morte schiacciate dalla calca mentre tentavano di scappare dal locale probabilmente dopo che qualcuno aveva scatenato il panico con uno spray urticante. Si tratta di Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali , 15 anni, di Fano; Matttia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini, 14 anni, di Senigallia. Con loro ha perso la vita anche Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia.

A dare i nomi è Luigi Di Maio con un messaggio su Facebook: “Sono le giovani vittime della tragedia di questa notte. È assurdo morire così – scrive – come governo faremo massima chiarezza sulla dinamica della vicenda (se sono state rispettate tutte le norme di sicurezza) e individueremo i responsabili. Un abbraccio e un pensiero alle famiglie delle vittime e a tutti i feriti”.

“Era mia figlia, aveva solo 14 anni, vi rendete conto…”. Così una mamma disperata per la morte della figlia parla in lacrime sorretta da un parente davanti all’obitorio degli Ospedali Riuniti di Ancona dove tanti conoscenti, amici e familiari delle vittime si sono ritrovati. Alcuni parlano in lacrime al telefono, altri siedono fuori dalla struttura impietriti dal dolore. Erano diversi i genitori delle vitime che stavano aspettando i figli fuori dalla discoteca, attrezzati anche con coperte in auto per riportarli a casa alla fine del concerto. Per loro sono stati attivati servizi di assistenza psicologica.

 


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml