NAPOLI – Innamorato di Napoli come suo padre. L’idea, quindi, non può che essere quella, fermarsi a lungo e costruire un ciclo vincente. Davide Ancelotti la pensa come papà Carlo e ne parla ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Il vice allenatore azzurro definisce quello azzurro “un gruppo forte in cui crediamo tanto. Da qui fino a maggio avremo impegni importanti che possono darci grandi soddisfazioni. Vogliamo consolidare il secondo posto e arrivare quanto più lontano sarà possibile in Europa League”. Il cammino nella competizione Uefa è diventato il primo obiettivo degli azzurri che avranno un ostacolo di tutto rispetto da superare. “Contro l’Arsenal sarà una sfida affascinante, di quelle che amano gli appassionati di calcio. Credo che abbiamo entrambe il 50 per cento di possibilità per la qualificazione”, è il parere del vice-allenatore del Napoli che però invita tutti a non distrarsi “in campionato perché c’è ancora tempo per l’Europa League. Domenica avremo una partita importante a Roma e dobbiamo essere concentrati”.

Inevitabile parlare del rapporto con il padre. “Ho tanto da imparare da lui, a casa io sono Davide, ma qui sono un suo collaboratore – spiega -. Sappiamo scindere tra la professionalità e la famiglia. Non abbiamo mai litigato, abbiamo un rapporto diretto in cui ognuno può dire liberamente la sua opinione all’altro. Restare a Napoli per tanti anni? Sì, è possibile, anche perché io mio padre così sereno e determinato non l’ho mai visto sinora. Ha sposato la causa del Napoli e ci crede tantissimo al progetto della società. Veniamo da una esperienza in Germania in cui l’aspetto umano era un attimo trascurato. Qui ci sono valori umani e morali di alto profili. Si lavora in perfetta sintonia con il club e questo è importantissimo per ottenere grandi risultati. Il gruppo è forte ma anche molto disponibile. Abbiamo calciatori di qualità e che sanno essere anche amici fuori dal campo. Tutti vogliono acquisire una mentalità vincente e gradualmente riusciremo tutti a crescere per arrivare a livelli ancora più alti”.

Per Davide Ancelotti Napoli è un Paradiso. “Ha ragione mio padre. Qui si vive benissimo, si respira calcio e passione in ogni angolo della città. E’ stimolante ed emozionante lavorare in questa città. Anche per questo sarebbe bello restare a lungo a Napoli…”.

Insigne e Fabian in gruppo

Azzurri al lavoro in vista del match di domenica in casa della Roma. Sono rientrati tutti i Nazionali tranne Koulibaly che, come da programma, tornerà domani in gruppo. La squadra ha svolto attivazione a secco in avvio, quindi torello e lavoro atletico con l’utilizzo di ostacoli bassi. Chiusura con partita a campo grande con le 4 porte piccole. Buone notizie per Insigne e Fabian  Ruiz che hanno svolto lavoro completo con il gruppo. Differenziato, invece, per Chiriches.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml