Non aveva un lavoro stabile e viveva sola nell’appartamento di Via Rodi a San Severo Roberta Perillo, di 32 anni, uccisa l’11 luglio nel pomeriggio dal fidanzato Francesco D’Angelo che poi ha confessato il delitto.

La ragazza è stata ritrovata riversa nella vasca da bagno con ecchimosi sparse sul collo ma senza altri segni di violenza. Secondo quando accertato fino a questo momento dagli agenti della squadra mobile di Foggia i due già nei giorni precedenti avevano avuto una serie di litigi.

Pare che lei volesse interrompere la relazione e che questa sia stata la ragione anche della lite scoppiata ieri e conclusasi tragicamente. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia sul cadavere della giovane sanseverese che potrà chiarire meglio la dinamica dell’accaduto


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop