Il tribunale dei ministri di Catania ha disposto l’archiviazione dell’indagine che, per la seconda volta, vedeva il ministro dell’Interno Matteo Salvini accusato di sequestro di persona, questa volta per aver bloccato per dieci giorni un gruppo di migranti a bordo della Sea Watch 3 davanti al porto di Siracusa a gennaio scorso.
L’ipotesi di reato era stata formulata dalla Procura della Repubblica di Roma che aveva aperto un fascicolo dopo aver ricevuto un esposto da parte di alcuni legali. Ravvisando nei confronti del ministro dell’Interno lo stesso reato di sequestro di persona per cui il Tribunale dei ministri di Catania aveva già chiesto al parlamento l’autorizzazione a procedere ( poi negata) per il caso Diciotti, i pm di Roma avevano trasmesso le carte a a Catania. Ma questa volta, dopo una lunga istruttoria, la decisione del tribunale è stata diversa.

A darne notizia lo stesso ministro dell’Interno che commenta: ” Non fu sequestro ma semplicemente richiesta di ordine e regole. Bene! Prendo atto della decisione del Tribunale per i reati ministeriali di Catania che ha archiviato il caso della Sea Watch del gennaio scorso. Processi e indagini non mi fanno paura, ma sono felice che anche la magistratura confermi che si possono chiudere i porti alle navi pirata. Continuerò a difendere i confini”.

Archiviazione anche per il premier Conte, il vicepremier Di Maio e il ministro dei Trasporti Toninelli che ( quando era in discussione alla giunta delle autorizzazioni a procedere la posizione di Salvini per il caso Diciotti) si erano autodenunciati. Per tutti, il procuratore Carmelo Zuccaro aveva chiesto l’archiviazione.

Sulla legittimità dell’operato della Sea watch si erano già espresse sia la Procura di Siracusa che quella di Catania ritenendo che il soccorso e la successiva decisione di puntare verso l’Italia fossero corretti.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop