E’ morta all’ospedale di Aosta Mihaela Cheli, la 21enne residente a Chiavari che nella notte tra venerdì e sabato si è lanciata dal terzo piano di una palazzina in Valle d’Aosta per sfuggire ad un incendio.

Nella caduta aveva riportato un grave politrauma e aveva sbattuto violentemente la testa. I medici, dopo l’autorizzazione dei genitori, hanno effettuato l’espianto degli organi.

L’incidente si è verificato poco prima dell’alba, alle 5.15, ad Antey Saint Andrè.

Non sono gravi, invece, i due ragazzi che erano con lei. Uno dei due, Matteo Tugnoli, 24 anni, era il fidanzato di Mihaela. Anche lui si è lanciato dalla finesta ma è riuscito a rallentare il volo da 10 metri su un balcone: ha riportato gravi traumi ma non è in pericolo di vita. L’altro, Leonardo Bertucco, ha invece attraversato il muro di fiamme nella mansarda ed è sceso dalle scale, riportando un’intossicazione da fumo

sarà trasportato a Fara Novarese per il trattamento in camera iperbarica a causa dei fumi respirati durante il rogo, intossicazione più lieve per l’altro che non sarà trasferito. 

I tre, tutti giovani italiani, stavano trascorrendo dei giorni di vacanza nella località valdostana. I vigili del fuoco sono intervenuti con autobotte, autoscala e autopompa e hanno spento le fiamme: bisognerà capire quali siano state le cause dell’incendio. 

Le fiamme sono partite dalla ‘zona giorno’ e hanno completamente distrutto la mansarda. I vigili del fuoco dovranno individuare le cause del rogo: escluso che le fiamme siano partite dal camino o dalla canna fumaria, si valuta se possono esser state causate da problemi all’impianto elettrico o a quello del gas. I carabinieri stanno intanto raccogliendo le testimonianze dei vicini di casa.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml