EMPOLI – Il calendario non aiuta. Dopo la Juve, ecco il Napoli. Da affrontare con una classifica che dopo l’ultima giornata vede l’Empoli terzultimo. Aurelio Andreazzoli non si fascia il capo e rilancia alla vigilia della sfida contro gli azzurri di Ancelotti: “Abbiamo due obiettivi: ottenere i punti e un autoconvincimento. La squadra è consapevole della prestazione che ha fatto a Torino e non affronteremo la gara di domani come una cenerentola. Lo può dire la classifica ma non lo siamo, abbiamo una squadra che vuole confrontarsi con tutti. Siamo incazzati per come è arrivata la sconfitta”.

Dallo Stadium l’Empoli è tornato a casa con tanti complimenti ma nessun punto: “Rispetto a quella gara è cambiata la classifica, ma è nella logica delle cose. In questo momento siamo dispiaciuti noi, sono più contenti gli altri ma arriverà il momento in cui si invertiranno i ruoli, quindi dobbiamo essere sereni. Credo che siamo pronti come è stato a Torino. Mi auguro di vedere lo stesso piglio, la stessa intensità della gara con la Juventus”.

Andreazzoli ha un motivo in più per far bene, la sconfitta dell’andata contro il Napoli gli costò il posto: “Se giochi male col Napoli è impossibile vincere. Dobbiamo fare una gara importante, ancora più importante. Affrontiamo una squadra che mi piace in modo incredibile per i concetti che esprime, che ha dimostrato anche due giorni fa di avere una faretra piena di frecce importanti. Dobbiamo fare benissimo sperando che loro non siano in uno stato di grazia”. Sulle motivazioni del Napoli Andreazzoli non ha dubbi. “I calciatori di alto livello non giocano mai per fare brutte figure – dice – . Giocano per esprimere le loro qualità. Hanno la capacità di stare sempre al top, non si fanno distrarre da certe cose”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml