Esplosione sulla Salaria, non ancora identificata la seconda vittima


Esplosione sulla Salaria, non ancora identificata la seconda vittima
(ansa)

Al vaglio degli investigatori la dinamica del grosso incendio avvenuto mercoledi pomeriggio a Borgo Quinzio


Non è stata ancora identificata la seconda vittima dell’esplosione del distributore di gpl al chilometro 39 della via Salaria, a Borgo Quinzio. Gli investigatori sono a lavoro ma ieri sera un appello è arrivato anche alla trasmissione “Chi l’ha visto?”: “Non abbiamo più notizie di Andrea, ha una Opel Corsa nera vecchio modello”.

in riproduzione….

La segnalazione è di una donna di nome Barbara che ha chiamato per denunciare la scomparsa di un suo familiare, di nome Andrea, che presumibilmente poteva trovarsi nella zona dell’esplosione in cui due persone sono morte e altre 17 sono rimaste ferite. La donna ha inoltre riferito di aver provato a chiamare ripetutamente il numero di cellulare del suo parente, senza alcuna risposta.

in riproduzione….

Le prossime saranno ore decisive per l’inchiesta sull’incidente: secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo investigativo di Rieti, le fiamme sarebbero divampate durante le operazioni di scarico da un’autocisterna carica di carburante. A quel punto ci sarebbero state due esplosioni a catena: la prima, in cui hanno perso la vita il vigile del Fuoco Stefano Colasanti e il civile ancora non identificato, che ha coinvolto l’autocisterna, diciotto le persone rimaste ferite E la seconda, in cui l’intera struttura del distributore è crollata. Resta ora ai periti e ai tecnici risalire alle cause.
 

06 dicembre 2018 – Aggiornato alle







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml