Federico Giordano stava giocando con la sua sorellina quando il fango si è insinuato sotto la porta di casa. “Papà cosa succede?”, ha urlato. Giuseppe a tentato di spingere fuori il fango con la scopa ma all’improvviso dentro la villa di Casteldaccia è stato l’inferno: nel giro di pochi minuti sono morti in nove.

La furia di acqua e fango ha spinto Giuseppe Giordano e la sua famiglia da una stanza all’altra. Gli infissi sono scoppiati. Federico è salito su un letto e ha preso la sua sorellina di un anno. “Papà la tengo io”, ha detto. E con tutte le sue forze ha alzato al cielo la sua sorellina che intanto urlava per la paura. Questa è l’ultima immagine che ha Giuseppe Giordano dei suoi due figli di 15 e un anno morti nella tragedia di Casteldaccia. Federico, un piccolo eroe, inghiottito dal fango con la sua sorellina. “Erano sempre insieme – dice una parente – e insieme sono andati via”.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml