Fridays for future, ormai i ragazzini di tutto il mondo sanno di che si tratta. Sulla scia della svedese Greta Thunberg il venerdì è dedicato alla mobilitazione per il clima. Il nostro pianeta si sta surriscaldando, l’equilibrio è sconvolto e una dieci mille, milioni di piccole Greta si stanno mltiplicando per chiedere aiuto ai potenti. Anche saltando la scuola. In tutto il mondo maestri, insegnanti, professori e presidi hanno applaudito il gesto e si sono resi disponibili a chiudere un occhio sulle assenze. Ma nelle scuole superiori, negli ultimi giorni dell’anno, a qualcuno è sembrato troppo. Così la mossa impopolare l’ha fatta il preside di un liceo di Monaco, il Wilhelm-Hausenstein-Gymnasium,  che riunisce la scuola media, il liceo scientifico e il linguistico. Il professor Hansjakob – come riporta la Suddeutsche Zeitung –  ha preparato una sorta di newsletter che ha come argomento “le future dimostrazioni del venerdì”, annunciando che “Il momento della benevolenza è finito”. Quindi un’eventuale assenza del venerdì con  scopo manifestazione “sarà punita con mezzi correttivi e anche con una multa”.

Il preside ne ha parlato con i colleghi di altre scuole e ha informato il ministero dell’educazione per quanto riguarda la misura della multa, che molti ritengono legittima. Il dibattito ora si è acceso fra i genitori. Peraltro nella newsletter il preside elogia l’impegno degli studenti, ma spiega che anche la scuola deve andare avanti e manifestare non basta, occorre che tutti i ragazzi siano consapevoli che bisogna cambiare le proprie abitudini di vita per salvare l’ambiente. Così nei giorni scorsi è cominciata a circolare l’idea della multa, che sarebbe anche consistente: 350 euro. La sanzione sarà attiva dalla prossima settimana. Il preside precisa che in assenza di direttive precise del Ministero ritiene sia lecito agire così.

in riproduzione….

 
In Italia il problema non si è ancora posto in questi termini, anche se in alcune scuole pare che la presenza alla manifestazione del venerdì sia limitata a qualche ora invece che a tutta la mattinata.

in riproduzione….


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml