Uno scialpinista carnico, di 47 anni, è morto travolto da una valanga. Il suo corpo è stato ritrovato verso l’una di notte, dall’unità cinofila del soccorso alpino della guardia di finanza, dopo che le ricerche, nella zona del monte Coglians, erano state avviate nel tardo pomeriggio di ieri. L’uomo, esperto di montagna iscritto al Cnsas Fvg, era uscito per un’escursione in solitaria. Non vedendolo rientrare a casa i familiari hanno dato l’allarme.

Sulle sue tracce una ventina di tecnici tra soccorso alpino e speleologico di Forni Avoltri e Sappada e guardia di finanza, che sono risaliti fin dove è stato possibile lungo l’itinerario con gli sci, dato che a causa del vento e con il passare delle ore le condizioni del manto nevoso erano diventate più pericolose. Quando l’uomo è stato individuato purtroppo non c’era più nulla da fare. Presenti anche i vigili del fuoco. La salma sarà recuperata questa mattina con l’elicottero.


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml