C’erano voluti mesi per incastrare e arrestare i membri della banda della Pantera Rosa, responsabili del furto clamoroso di gioielli al Palazzo Ducale di Venezia avvenuto il 3 gennaio scorso. Poi, i cinque arresti tra Croazia e Serbia. Una vicenda, quella della sparizione del tesoro della collezione Al Thani, piena di colpi di scena. Fino all’ultimo, oggi. Dragan Mladenovic, 54 anni, il cittadino serbo arrestato in Croazia perché ritenuto responsabile, insieme agli altri quattro complici, del furto di gioielli esposti nella mostra “I tesori del Maharaja”, infatti, è evaso mentre attendeva di essere interrogato dal giudice. L’uomo, secondo quanto riferito in ambienti della Procura lagunare, è ancora in fuga. Come riporta La Nuova Venezia, Mladenovic è uscito dalla finestra del bagno prima di essere sentito dal giudice, che doveva contestargli le accuse dei magistrati e della polizia italiani. Il sito della polizia di frontiera serba riferisce che la fuga è avvenuta giovedì scorso, nel pomeriggio, nei locali delle forze dell’ordine al valico di Tovarnik. L’uomo, si sottolinea, “ha attaccato fisicamente un agente di polizia e lo ha gettato sul pavimento”. Mladenovic era stato arrestato solo poche ore prima ed era stato l’ultimo componente della banda a finire in manette. Il sospetto degli investigatori è che il bandito possa essere riparato in Serbia.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml