GENOVA – Con 10 punti di vantaggio sul Bologna impegnato stasera all’Olimpico contro la Roma, il Genoa di Cesare Prandelli inizia a respirare. La vittoria in extremis sulla Lazio ha permesso ai rossoblu di guadagnare un ampio margine sulla zona retrocessione e guardare con più serenità al proseguo della stagione. “Il nostro obiettivo è abbandonare la zona brutta della classifica e si stanno gettando le basi per un progetto importante. Il traguardo è quello di poter aspirare a qualcosa di importante”.

FERRARIS UOMO IN PIÙ – “Abbiamo la fortuna di giocare in uno stadio straordinario – sottolinea ai microfoni di Radio anch’io Sport su Rai Radio 1 l’ex ct azzurro -. Se siamo generosi e abbiamo voglia di osare, il pubblico ci dà qualcosa in più, com’è successo ieri da metà ripresa in poi”. Sanabria si sta rivelando una carta vincente: “È un talento, sta lavorando per trovare continuità e dovremmo cercare di servirlo meglio in certe situazioni”. E su Kouame aggiunge: “Ha molte qualità, è un ragazzo entusiasta che lavora e ama allenarsi e migliorare. Deve crescere nella convinzione di essere determinante vicino all’area di rigore, è un ragazzo che farà una grande strada”.

PIATEK ATTACCANTE MODERNO – Piatek, nel frattempo, sta facendo le fortune del Milan: “L’ho allenato per cinque partite, è un attaccante moderno e non assomiglia a nessuno. Sa gestire da solo o con una seconda punta il reparto offensivo, riesce a liberarsi velocemente in area e ha un’esecuzione molto, molto veloce. Ha una determinazione pazzesca, sa dove vuole arrivare ed è molto serio”.




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml