Genova, blitz dei “giubbotti gialli” al casello: fumogeni e scritte contro Aspi


Emuli della protesta francese. Scritta con lo spray la frase: “Autostrade spa assassini nu paghemmu ciù”. Indaga la Digos


Emuli dei “giubbotti gialli” francesi in azione a Genova. Nel tardo pomeriggio al casello di Genova est la viabilità è stata intrrotta dopo che una mezza dozzina di persone con il volto nascosto da sciarpe e passamontagna hanno lanciato dei fumogeni sulle corsie di accesso. E’ stato un blitz fulmineo ripreso in parte dalle telecamere di sicurezza. E’ stato dato l’allarme e le pattuglie della Polstrada si sono portate sul posto. Ma nel frattempo i “giubbotti gialli” erano già fuggiti.
A terra è stata scritta la frase in genovese: “Autostrade spa assassini nu paghemmu ciù”.
Sull’azione sono in corso indagini della Digos. Secondo le prime indiscrezioni gli inquirenti non pensano all’azione di gruppi di antagonisti o anarchici bensì a qualche cittadino emulo della protesta francese e suggestionato anche dal crollo del ponte. Si pensa anche ad ambienti che parteciparono, qualche anno fa, alla cosiddetta protesta dei “forconi”.
 

24 novembre 2018 – Aggiornato alle







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml