MILANO – Romelu Lukaku, primo obiettivo del mercato nerazzurro, potrebbe saltare l’amichevole del suo Manchester United in programma proprio contro l’Inter sabato 20 luglio a Singapore. Il centravanti belga è stato escluso già dalla partita di oggi contro il Leeds a Perth, in Australia. Stessa situazione per il portiere David De Gea.

Lukaku infortunato

In un comunicato ufficiale, pubblicato sul proprio sito web, lo United informa che entrambi i giocatori – che già avevano saltato l’amichevole d’esordio contro il Perth Glory – oggi non sono ancora in grado di scendere in campo. In particolare, Lukaku avrebbe ricevuto un colpo in allenamento e le sue condizioni fisiche sono per questo “in corso di valutazione”: in ogni caso, incompatibili con il suo impiego contro il Leeds. Sulla possibilità che possa recuperare la forma in tempo per sabato, lo United non si sbilancia. Non è escluso che possa saltare anche la gara con l’Inter.

A Singapore si gioca e si tratta

La tournée asiatica dei nerazzurri, oltre a essere un test sullo stato di salute della squadra, si preannuncia come un’occasione per tentare di chiudere la trattativa a cui Conte tiene di più. L’Inter ha fatto allo United un’offerta per Lukaku da 70 milioni, con pagamento dilazionato. Gli inglesi ne chiedono quasi 20 in più. I dirigenti dei due club, al seguito delle due squadre, potrebbero sfruttare l’amichevole in Oriente per nuovi incontri. Se Lukaku non dovesse arrivare, l’Inter valuta come alternativa (o come aggiunta, bilancio permettendo) l’acquisto di Edin Dzeko, per cui la Roma chiede 20 milioni.

Conte sfida la sua Juve

Se Lukaku è il sogno tecnico dell’ex ct, da un punto di vista emotivo il nuovo allenatore dell’Inter è proiettato sulla gara del 24 luglio a Nanchino in Cina, quando l’Inter giocherà “in casa” contro la Juventus. Proprio a Nanchino, infatti, ha sede il gruppo Suning, proprietario della società nerazzurra. E per Conte – prima capitano, poi allenatore della Juve – l’importanza del match è massima. In quell’occasione, l’allenatore e il patron interista Zhang Jindong potrebbero avere un nuovo incontro, dopo quello che ebbero a Madrid a inizio giugno. E chissà che si trovino a parlare proprio dell’affare Lukaku.

Cantiere aperto in attacco

La rosa a disposizione di Conte nel tour asiatico è carente proprio in attacco. Mauro Icardi, definito “fuori dal progetto” dall’ad Beppe Marotta, è rimasto in Italia e si allena da solo alla Pinetina. Lautaro Martinez, reduce dalla Coppa America, è ancora in vacanza. Oltre alle punte già a disposizione (Longo, Politano, Colidio, Esposito, Vergani), l’Inter ha arruolato in corsa anche il rumeno Puscas, di rientro dal prestito a Palermo. Raggiungerà la squadra nei prossimi giorni. Ma è una soluzione temporanea: Conte vuole Lukaku, e la trasferta orientale potrebbe essere l’occasione per chiudere l’affare, finora in salita.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml