Un gruppo di alpinisti italiani è stato coinvolto in un incidente di montagna questa mattina sul Grand Combin, tra Italia e Svizzera. E’ avvenuto nella zona a monte della Cabane Val Sorey, sul versante svizzero del massiccio, verso le cinque. Il bilancio è di un morto e un ferito grave. Una scarica di sassi ha travolto, verso le cinque, una cordata che era diretta sulla vetta ed era partita da poco. Un alpinista italiano – forse una donna – ha perso la vita, mentre la guida alpina che conduceva la cordata, Federico Daricou, della Società del Cervino, è rimasto ferito gravemente (ha riportato un serio trauma alla gamba). Le operazioni di soccorso sono tutt’ora in corso. Non è escluso il coinvolgimento di altri alpinisti.

Scattato l’allarme, l’elicottero di Air Glacier ha tentato un sorvolo ma è dovuto rientrare a causa delle avverse condizioni meteo. Una squadra di soccorritori è salita a piedi dal versante elvetico. Anche il soccorso valdostano è stato allertato. Il velivolo elvetico è poi riuscito, con un ulteriore tentativo, a recuperare la guida alpina, che è stata portata all’ospedale di Sion.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop