CAMBIANO i profili degli utenti su Instagram. Nel corso delle prossime settimane la piattaforma videofotografica, oggi guidata da Adam Mosseri già al comando del newsfeed di Facebook, riprogetterà in profondità il layout e l’impostazione delle pagine principali degli account. “Il tuo profilo è il posto in cui racconti chi sei su Instagram, dunque a partire da oggi sperimenteremo dei modi in cui puoi esprimerti meglio e collegarti con più facilità con le persone che ti stanno a cuore”, si legge in un post sul blog ufficiale della piattaforma.
 
In cosa consisteranno questi aggiornamenti? Il grosso si concentrerà sulla parte superiore del profilo, quella dove al momento sono riassunti il numero dei post pubblicati, i follower e i following, cioè i profili seguiti. Ma anche la foto profilo, la bio (spesso usatissima per inserire dei link) e altri elementi. Icone, pulsanti e sezioni saranno risistemate e ripulite per essere più leggeri alla vista e più lineari nell’uso. Non solo: il font che sottolinea il numero dei follower sarà ridotto, quasi a dare un po’ meno importanza al proprio seguito e a spingere un po’ di più le informazioni personali dell’utente.
 
“Nelle prossime settimane potrete vedere delle caratteristiche risistemate in cima al profilo – si legge ancora nella nota – includeranno cambiamenti alle icone, ai pulsanti e al modo in cui si naviga fra le varie sezioni. Speriamo che queste modifiche rendano l’uso più rapido e semplice”. Nulla cambierà, invece, in termini di contenuti postati e di visualizzazione lineare o a griglia.
 
Non tutto è però stabilito: dal social spiegano infatti che nelle settimane saranno testate diverse combinazioni di questi aggiornamenti, per trovare il mix ideale che non scontenti la comunità da oltre un miliardo di utenti (anche se uno su dieci non è umano, e l’offensiva verso i profili fake appena rilanciata è un altro elemento della fase di rilancio legata all’approdo di Mosseri).

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml