MILANO – Stefano Sensi “è fortissimo”, Romelu Lukaku “è al di sopra della media. Sanchez? Fa comodo a ogni squadra. Questi sono parte dei pensieri di Danilo D’Ambrosio a quattro giorni dell’inizio della stagione. E ancora: “C’è entusiasmo, vogliamo far bene. Non parliamo di obiettivi, ma certo non ci poniamo limiti. Lavoriamo quotidianamente per fare una stagione al top, ma non possiamo fare il passo più lungo della gamba. Dobbiamo pensare partita dopo partite e dare sempre il 100 percento”, sottolinea il difensore a Sky.

Ma c’è altro, ovvero le idee che il nerazzurro si è fatto sui neo interisti: “Pensavo Sensi fosse un ottimo giocatore ma non così forte, soprattutto tecnicamente è davvero validissimo. Lukaku ha uno strapotere fisico al di sopra della norma. Sanchez ti può mettere in difficoltà con le sue qualità tecniche e la sua velocità. Potrebbe far comodo a qualsiasi squadra”. E su Antonio Conte? “Il suo arrivo ha portato entusiasmo, e soprattutto ha alzato un bel po’ l’asticella”, rimarca D’Ambrosio proseguendo: “Ci ha investito di grandi responsabilità, sappiamo che dobbiamo dare tutti qualcosa in più. Dal punto di vista fisico stiamo lavorando molto e da quello mentale Conte e il suo staff sono dei vincenti. La difesa a tre? Mi piace giocare in questo ruolo, anche se ci sono alcuni meccanismi da assimilare. Ognuno di noi ha giocate da fare, dipendiamo l’uno dall’altro e proviamo quotidianamente”.

Le verifiche (in allenamento) finiranno lunedì quando l’Inter è chiamata all’esordio contro il Lecce a San Siro. L’allenatore leccese ha già in mente gli undici titolari: probabile l’esclusione di Barella, uno dei neo acquisti dell’estate, perché non ancora in forma campionato. Al contrario Sensi è uno degli indiziati a scendere in campo dal primo minuto in un centrocampo a cinque con Candreva, Vecino, Brozovic, l’ex Sassuolo e Asamoah. In difesa attendendo Godin hanno prenotato il posto D’Ambrosio, Skriniar e De Vrij. Mentre in attacco dovrebbe debuttare la coppia Lukaku-Lautaro Martinez, la stessa schierata in amichevole domenica scorsa.


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml