MILANO – Il progetto San Siro in coabitazione con il Milan forse è arrivato allo snodo cruciale. Ad affermarlo è l’amministratore delegato corporate dell’Inter, Alessandro Antonello. I due club di Milano hanno presentato qualche giorno fa un’idea al Comune sulla quale si svilupperà il progetto stadio e magari con uno sponsor tutto sarà più semplice. “Oggi pensiamo a un progetto comune con uno stadio e un impianto all’altezza dei top club europei. Abbiamo presentato un’idea al comune sulla quale c’è ancora da lavorare”, afferma il dirigente interista a margine dell’evento Beretta, sponsor di Inter e Milan e che si occuperà delle aree hospitality dell’impianto milanese.

La capienza del Meazza come noto sarà ridotta “ci sono 78mila posti a sedere. C’è una presenza media attorno ai 60 mila posti. In 5-6 partite c’è lo stadio pieno. Un contenimento della capienza non ci spaventa sui ricavi, contano i servizi che si offrono ai tifosi”, aggiunge Antonello sottolineando che il settore dedicato alle famiglie “sarà allargato. Dobbiamo tornare ad accogliere le famiglie, il tifo positivo. Poi si entrerà nel singolo dettaglio per dare uno stadio che possa accogliere chiunque ad assistere lo spettacolo”. “Sono anni – rimarca l’ad – che spingiamo per rinnovare San Siro, la città di Milano merita stadio all’avanguardia. Dobbiamo dare alla città uno stadio all’altezza della città e dei top club europei. Vogliamo andare avanti in maniera veloce, speriamo di avere l’approvazione del Comune sul progetto”.

 
L’AD ANTONELLO: L’INTER USCIRA’ DAL MOMENTO NO

Antonello parla anche del momento no dell’Inter e del mancato derby con il Milan in coppa Italia. “Siamo dispiaciuti di non giocare altri due derby in Coppa Italia. E’ un momento non felice, ma la squadra ha le caratteristiche per uscire da questo momento di appannamento per tornare a dimostrare i valori già evidenziati. Obiettivo di arrivare in Champions”. E sulla partnership con l’azienda di salumi di Trezzo sull’Adda, l’ad afferma: “Ringrazio la famiglia Beretta, sinonimo di tradizione italiana e innovazione. Sono valori anche per l’Inter, ci accomunano. Siamo molto felici di questo accordo a tre per i prossimi tre anni, inizio di un percorso col Milan, sarà una partnership di successo”.



SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml