MILANO – Le scelte importanti a differenza di quelle urgenti hanno bisogno di tempo. Mauro Icardi sembra proprio aver sposato l’affermazione. Tant’è che non ha ancora deciso dove sarà il suo futuro. Ma c’è un’ipotesi che di ora in ora si sta rafforzando: l’argentino sarebbe orientato a dire no alla Roma. Se così fosse Edin Dzeko si allontanerebbe dall’Inter, visto che la società di Pallotta ha fatto filtrare che il bosniaco da oggi potrà volare a Milano solo in cambio dell’attaccante nerazzurro. Dunque, per l’ex numero nove interista si rafforza la pista che porta a Napoli, ma soprattutto si fortifica la possibilità che Icardi finisca alla Juventus in cambio di Paulo Dybala. Nonostante le frasi di circostanza a negare la possibilità di un affare tra Juventus e Inter, in questo momento i fatti dicono che le possibilità di vedere l’ex capitano dell’Inter a Torino sono altissime. In ogni caso, la società del presidente

Aurelio De Laurentiis non si arrende e proverà di nuovo a convincere l’attaccante ad accettare di finire alla corte di Carlo Ancelotti. Giochi di potere, insomma, dove qualcuno rischia di farsi davvero male. Nel mentre, i dirigenti interisti attendono e si guardano intorno alla ricerca di un terzino sinistro. I nomi sulla lista sono diversi: in Francia si guarda al 26enne Layvin Kurzawa del Psg con contratto in scadenza nel 2020 e valutato 10 milioni, in Germania gli occhi sono, invece, puntati sul serbo Filip Kostic dell’Eintracht Francoforte, costo 30 milioni circa. In Italia piace il 25enne tedesco Robin Gosens dell’Atalanta.
 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml