TORINO –  “Sento dire che se dovessimo uscire dalla Champions sarebbe una stagione fallimentare. E le altre squadre allora cosa dovrebbero dire?”. Allegri difende la stagione della Juventus alla vigilia della sfida con l’Udinese e a cinque giorni dal ritorno degli ottavi di Champions con l’Atletico: “Martedì avremo una bella partita da giocare con possibilità di passare il turno – ha proseguito il tecnico bianconero -. Siamo pronti a giocarcela, ma dovremo avere freddezza, lucidità e pazienza”.

Contro l’Udinese ci saranno diverse novità di formazione. “Ronaldo, Bonucci e Chiellini saranno a disposizione ma non partiranno titolari mentre Douglas Costa è in netto miglioramento per martedì” ha spiegatp Allegri. “Per lo scudetto dobbiamo centrare altre vittorie a prescindere dal vantaggio – ha spiegato -, mancano ancora 18 punti. Domani nell’ultimo allenamento vedrò chi recupererò, Dybala con la botta che si porta dietro da Madrid sta meglio, Mandzukic aveva un fastidio al ginocchio ed è migliorato. Ci sono buone possibilità che giochi Kean. Domani si deve vincere, fare una bella prestazione e preparare al meglio la partita di martedì”.

Quanto al futuro, Allegri ha spiegato: “Sono stato ieri sera a cena con il presidente Agnelli e del rinnovo del contratto discuteremo a fine stagione. Ma con lui non c’è mai stata nessuna litigata. Il presidente e io siamo due persone intelligenti, se, dopo 5 anni, con la Juve avanti di 16 punti in campionato, dopo aver già vinto la Supercoppa e ancora dentro la Champions, si litiga e l’allenatore dà le dimissioni forse non basterebbero le cinture di forza…”.

 




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml