TORINO – Il tempo per gli addii, o forse per gli arrivederci, è stato ieri, con i saluti a Marotta e Mazzia, usciti ufficialmente dall’organigramma con un comunicato pubblicato sul sito della società. Lo stesso sito che da questa mattina celebra i 121 anni della Juventus, festeggiati in campo dalla truppa di Allegri in vista della ripresa del campionato, fissata per sabato sera contro il Cagliari. Mentre Marotta prepara il suo  prossimo atterraggio, programmato alla Pinetina alla fine della stagione, i bianconeri sono scesi in campo per preparare l’importante partita di sabato con gli uomini di Maran, in ottima condizione e pronti a vendere cara la pelle nella trasferta di sabato. 

BUON COMPLEANNO – I 121 anni della Vecchia Signora sono stati celebrati sui social da tutti i calciatori bianconeri ma anche dagli ex come Claudio Marchisio, emigrato in Russia alla corte dello Zenit ma sempre legato alla Juventus, di cui è tifoso fin dal primo vagito: “Ogni anno ti celebro, ogni giorni ti porto nel cuore – ha scritto il Principino sul suo profilo Twitter -. Ieri, oggi, per sempre. In ogni parte del mondo”. Una dichiarazione d’amore senza confini, partita da San Pietroburgo e arrivata fino a Torino: un tragitto più lungo, ma non per questo meno sentito, degli auguri arrivati da Parigi, da Gigi Buffon, che sul suo profilo Twitter è stato più diretto e semplice, con un eloquente “Tanti Auguri Vecchia Signora”. Non sono mancati gli auguri degli attuali protagonisti, da Pjanic – “Nessuna barriera, nessuna distanza, due colori, una sola famiglia. Continuiamo a fare la storia, Auguri Vecchia Signora” – a Dybala – “Auguri Vecchia Signora, 121 anni di trionfi e ancora tanto futuro” – e capitan Chiellini, semplice e marziale nel suo post ma come sempre efficace e diretto: “Buon compleanno Vecchia Signora”. 

MAROTTA DALLA PARTE DEL NEMICO – Eppure mentre il mondo bianconero era intento a festeggiare i 121 anni della seconda società più antica d’Italia dopo il Genoa, l’addio di Marotta alla Juventus, con “l’indennità sostitutiva di preavviso che ammonta all’importo lordo di € 361.775”, ha spianato la strada ai progetti dell’Inter di Suning. Il dirigente ex bianconero entrerà nello staff dirigenziale dell’Inter, l’odiata rivale, con un unico obiettivo: distruggere il suo lavoro e crearne uno nuovo con i colori nerazzurri. 

BERNARDESCHI E CHIELLINI A PARTE – La mattinata dei bianconeri è trascorsa alla Continassa, impegnati nella preparazione della sfida di sabato  con il Cagliari. Ancora lavoro personalizzato per Federico Bernardeschi e Giorgio Chiellini: nel giorno del 121/esimo compleanno della Juventus la squadra di Allegri ha svolto una seduta tecnica con torello e possesso di palla: ormai recuperato Khedira dopo l’infortunio muscolare che l’ha messo fuori gioco due settimane fa ormai superato, restano in dubbio sia Bernardeschi che Chiellini per la sfida con i rossoblu.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml