TORINO – Una bellissima Juventus domina il Napoli per un’ora di gioco con azioni ben costruite e con una organizzazione dove si nota finalmente la mano di Sarri (oggi presente allo Stadium, ma non ancora in panchina). Nel primo tempo realizzano Danilo e Higuain, mentre nella ripresa Ronaldo firma il 3-0. Il match sembra finito, il pubblico dello Stadium canta ‘O surdato ‘nnammurato per prendere in giro gli ospiti e il Napoli incredibilmente si risveglia mentre i campioni d’Italia spariscono dal campo. Manolas accorcia, Lozano segna all’esordio in A e Di Lorenzo conclude l’impresa. In pieno recupero altro colpo di scena: Koulibaly devia maldestramente nella propria porta e regala tre punti alla Juventus.

Danilo entra e fa gol

Martusciello schiera un 4-3-3 con la conferma del tridente offensivo composto da Douglas Costa, Higuain e Ronaldo. A centrocampo Khedira, Pjanic e Matuidi. De Sciglio e Alex Sandro esterni con Bonucci e De Ligt che rimpiazza l’infortunato Chiellini in mezzo alla difesa. Ancelotti risponde col 4-2-3-1 con Mertens punta avanzata e Callejon, Ruiz e Insigne a supporto. A centrocampo Allan e Zielinski con Di Lorenzo e Ghoulam esterni e Manolas e Koulibaly in difesa. Il primo quarto d’ora di partita vive sull’equilibrio con due tentativi a testa: Ronaldo impegna Meret con un bel sinistro, Allan conclude col destro e Szczesny in tuffo salva i suoi. Nell’azione si fa male De Sciglio che viene sostituito da Danilo. Si batte l’angolo azzurro, la Juve riconquista palla e proprio l’ex City innesca la ripartenza di Douglas Costa che scappa a destra e quindi assiste Danilo che ha seguito l’azione: destro e rete. Gol all’esordio dopo appena 26 secondi per il brasiliano.

Raddoppia il Pipita

Il Napoli accusa il colpo e va sotto ancora al 19′: Matuidi attacca a sinistra, palla a Higuain che vince un rimpallo con Koulibaly grazie a una ‘veronicà e poi infila Meret. Alla mezz’ora i campani rischiano il tracollo: Matuidi serve Huguain, assist per Khedira che solo davanti al portiere devia ma Meret salva. Al minuto 32 ancora protagonista il tedesco della Juventus che controlla e fa quello che vuole al limite; palla alla fine sul destro e incrocio dei pali. Segnali di ripresa per il Napoli solo nei tre minuti di recupero quando gli azzurri guadagnano campo e almeno provano a farsi vedere davanti, ma senza incidere.

CR7 timbra, Manolas apre la rimonta

Ancelotti a inizio ripresa cambia Ghoulam con Mario Rui e l’acciaccato Insigne con Lozano. 4-4-2 adesso per il Napoli che osa un può di più e Mertens ci prova due volte, ma senza fortuna. Meret invece deve dire di no a Matuidi che conclude dal limite. Un cambio quindi anche nella Juve: fuori un positivo Khedira e dentro Emre Can. E i bianconeri vanno sul 3-0 al 62′: Matuidi per Douglas Costa a sinistra, palla rimessa in area dal fondo e sinistro preciso di Ronaldo. A questo punto sembra tutto finito per i campani ma al 65′ Manolas accorcia raccogliendo di testa una punizione battuta dalla sinistra.

Il Napoli fa l’impresa, ma Koulibaly rovina tutto

La Juventus inspiegabilmente esce dal campo e al 68′ il Napoli passa ancora: palla a sinistra per Zielinski che poi serve in area Lozano che insacca firmando il suo esordio in A con il gol, cosa che ha sempre fatto nella sua carriera. I bianconeri danno segnali di risveglio quando un bolide di sinistro di Douglas Costa impegna Meret che devia sull’incrocio dei pali. Ancelotti getta nella mischia anche Elmas al posto di Allan mentre Martusciello opta per Dybala e fa uscire Higuain. Al minuto 81 si concretizza l’incredibile impresa azzurra: punizione di Callejon dalla destra e con la coscia sul secondo palo insacca Di Lorenzo. Nel finale Douglas Costa calcia fuori con un bel sinistro a giro e il match sembra andare in archivio sul 3-3 con 3′ di recupero ancora da giocare. Ma al 92′ Pjanic batte una punizione con pallone in area dove Koulibaly, maldestramente e senza essere pressato, devia nella propria porta regalando alla Juventus tre punti d’oro.
Juventus-Napoli 4-3 (2-0)
Juventus (4-3-3): Szczesny, De Sciglio (15′ pt Danilo), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro, Khedira (16′ st Emre Can), Pjanic, Matuidi, Douglas Costa, Higuain (31′ st Dybala), Ronaldo. (31 Pinsoglio, 77 Buffon, 16 Cuadrado, 17 Mandzukic, 24 Rugani, 25 Rabiot, 28 Demiral, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi). All.: Martusciello
Napoli (4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam (1′ st Mario Rui), Zielinski, Allan (29′ st Elmas), Callejon, Ruiz, Insigne (1′ st Lozano), Mertens. (25 Ospina, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 9 Verdi, 13 Luperto, 19 Maksimovic, 23 Hysaj, 34 Younes, 70 Gaetano). All.: Ancelotti
Arbitro: Orsato
Reti: nel pt 16′ Danilo, 19′ Higuain; Nel st 17′ Ronaldo, 21′ Manolas, 23′ Lozano, 36′ Di Lorenzo, 47′ Koulibaly (aut.)
Angoli: 5 a 2 per il Napoli
Recupero: 3′ e 3′
Ammoniti: Ghoulam, Di Lorenzo, Alex Sandro, Douglas Costa, Elmas per gioco scorretto, Matuidi per proteste
Spettatori: 39.203 (presenti: 12.055. abbonati: 26.397. Ospiti:751). Incasso 3.118.835,00 euro.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml