ROMA – E’ partita la quindicesima edizione della campagna della Fondazione Patrizio Paoletti: per tutta l’estate, oltre 40 città italiane ospiteranno la “Carovana del Cuore” per promuovere il diritto all’infanzia e all’educazione per bambini e adolescenti di tutto il mondo, con il  patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, di Anci e del Touring Club.

Gli obiettivi. E’ una grande campagna di sensibilizzazione attiva dal 2005 su tutto il territorio italiano ed organizzata dalla Fondazione Patrizio Paoletti. Obiettivi: promuovere i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza,  la scolarizzazione nei Paesi in via di sviluppo, la ricerca scientifica a sostegno dell’educazione.  Ogni anno, durante i mesi estivi, i volontari della Fondazione, riconoscibili dalla tradizionale maglietta arancione, percorrono strade, spiagge e città di tutta Italia incontrando centinaia di migliaia di persone.

La Fondazione Patrizio Paoletti. E’ un istituto di ricerca nell’ambito della neuro-psico-pedagogia didattica. Impegnata da più di diciannove anni nella ricerca neuroscientifica e psicopedagogica, è specializzata nello sviluppo di tecnologie interiori e modelli pedagogici applicati all’infanzia, alle relazioni d’aiuto ed ai contesti d’emergenza. Oggi ha in campo con oltre venti progetti in quattro continenti. In più di 19 anni di attività ha formato migliaia di operatori del settore educativo, scolastico e sociale e ha svolto ricerca in collaborazione con numerose Università ed enti in tutto il mondo, pubblicando oltre numerosi studi e contributi di ricerca su riviste scientifiche di rilevanza nazionale ed internazionale.

 “Vivi appassionatamente”. E’questo il messaggio di cui si fanno portatori i volontari.  Spiega Patrizio Paoletti, presidente della Fondazione:  “Carovana del cuore è un evento unico nel panorama italiano, oltre 40 volontari scendono in strada per incontrare persone col fine di costruire, tutti insieme, un futuro migliore per il prossimo. Ma l’impegno non si ferma qui, ciò che rende unica questa campagna è il messaggio “Vivi appassionatamente”. Vivere in modo appassionato permette di apprezzare il dono della vita, accogliere il passato e utilizzare tutto questo per guardare in modo nuovo al futuro, un futuro migliore per tutti che può dipendere da noi”  

I progetti di Carovana del Cuore. Sono otto i progetti che la Fondazione porta aventi nelle zone più povere del pianeta grazie alla Carovana del Cuore. Inoltre si è riusciti ad attivare progetti per le emergenze in Italia in Abruzzo e Emilia-Romagna; “Scuole nel Mondo”, un programma attivo dal 2004 per promuovere l’istruzione e l’educazione in paesi e territori in cui povertà, guerre, calamità naturali inibiscono lo sviluppo sociale.  Oltre a finanziare la riqualificazione di strutture scolastiche la Fondazione supporta l’intera comunità realizzando mense scolastiche, ambulatori e campagne mediche ed offrendo formazione pedagogica a vantaggio degli insegnanti nei territori di intervento con operatori e programmi propri. Le prossime tappe: l’8 agosto a Rimini, il 9 a Riccione, il 10 a Cattolica, l’11 e il 12 a Pesaro, il 13 a Fano, 14 e 15 a Senigallia, il 16 a Numana, il 17 a Sirolo, il 18 a Porto Recanati, il 19 a Grottammare, il 20 e il 21 a San Benedetto del Tronto, il 22 a Roseto degli Abruzzi, il 23 a Pineto e Montesilvano, il 24 a Pescara, il 25 ad Alba Adriatica, il 31 al Lido di Ostia, il primo settembre a Fregene, il 7 e l’8 settembre a  Bologna, il 14 e il 15 a Verona.

 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/solidarieta/rss2.0.xml