ROMA – Quella iniziata oggi è la settimana in cui la Roma, salvo sorprese, annuncerà il nome del suo nuovo allenatore. Dopo i rifiuti di Conte e Gasperini e dopo la rivolta dei tifosi contro Mihajlovic, in pole position rimane Paulo Fonseca che si è ormai promesso al club giallorosso e perfino dai bookmakers viene dato come il favorito numero uno per ereditare la panchina di Claudio Ranieri. Nelle prossime ore la Roma incontrerà Fonseca e il suo entourage offrendogli un contratto biennale da circa tre milioni di euro a stagione, bonus compresi. Non è un mistero che il portoghese sia ormai in netto vantaggio rispetto a Roberto De Zerbi: l’allenatore del Sassuolo resta sempre in corsa, ma nelle ultime ore ha decisamente perso quota a causa della sua scarsa esperienza, non solo in campo europeo. A spingere per la candidatura del tecnico dello Shakhtar Donetsk è soprattutto il consigliere di James Pallotta, Franco Baldini, che con Fonseca si augura di riuscire a replicare i benefici che nel 2013 portò in dote l’arrivo dell’allora semi-sconosciuto Rudi Garcia.

FONSECA: “VOGLIO UN CLUB EUROPEO” – Ieri sera, inoltre, l’allenatore portoghese ha rilasciato un’intervista al programma televisivo “Pro Football” che aveva tutta l’aria di essere un elegante addio allo Shakhtar Donetsk. “Vorrei allenare un club europeo, ma nel calcio non ci sono certezze, può succedere qualsiasi cosa. Di sicuro non andrò alla Dinamo Kiev, altrimenti mia moglie si arrabbia”, ha scherzato l’allenatore lusitano. Che poi ha tracciato un bilancio dei suoi anni trascorsi alla guida della squadra ucraina, con cui ha vinto tre campionati consecutivi. “Sono stati anni molto belli e pieni di soddisfazioni. In Champions League è stata dura, anche perché l’anno scorso abbiamo venduto molti giocatori forti come Bernard, Fred, Srna e Facundo Ferreira – ha spiegato Fonseca -. Quest’anno la Champions è stata un fallimento, anche perché non potevamo contare su due elementi importanti come Tyson e Marlos. Anche senza di loro abbiamo combattuto fino alla fine per il passaggio del turno ma non ci siamo riusciti”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml