ROMA – “Abbiamo rispetto per la Roma ma non la temiamo. Dovremo avere gambe, grande testa e cuore”. Simone Inzaghi presenta così il derby della Capitale, in programma sabato sera. Per i biancocelesti è una sfida che sa di ultima chiamata per restare aggrappati al treno Champions.

“ACCORCIAMO LA CLASSIFICA” – “Chi ha più pressione? Penso entrambe le squadre, è una partita importantissima e da non sbagliare – aggiunge l’allenatore biancoceleste in conferenza stampa a Formello – Sappiamo quanto conta in questa città, vale tantissimo per i nostri tifosi e anche per noi. Vogliamo vincere e accorciare la classifica, perché purtroppo abbiamo perso immeritatamente a Genova e poi la sfida con l’Udinese è stata posticipata: oggi abbiamo un po’ di ritardo ma guardiamo avanti con fiducia perché, senza tutti gli infortuni dell’ultimo mese, saremmo a contatto con le grandi squadre, come già successo negli anni passati”.

“A IMMOBILE MANCANO I GOL” – Dubbi di formazione per Inzaghi: “Ho ancora qualche punto interrogativo perché martedì sera abbiamo giocato una gara dispendiosa, avevamo dei giocatori al rientro e dovremmo valutarli, anche se ieri stavano tutti abbastanza bene e abbiamo fatto un discreto lavoro. Vediamo come hanno recuperato Immobile, Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Bastos, tutti appena tornati da problemi muscolari, mentre Parolo ha stretto i denti contro il Milan nonostante la caviglia non fosse ancora a posto”. A proposito di Immobile, Inzaghi parla del momento difficile del proprio attaccante: “A Ciro in questo momento mancano i gol, ci aveva abituato a una media straordinaria. Ma non dimentichiamo che aveva avuto uno stiramento a Frosinone: ora ha quasi recuperato del tutto dal problema muscolare e al più presto tornerà a segnare come in passato. Serve più cattiveria da parte di tutti, non solo da parte degli attaccanti, per tornare ai livelli della scorsa stagione quando siamo stati il miglior attacco d’Europa”.




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml