Sono tutti studenti italiani di buona famiglia e benestanti i ventenni che la notte di Halloween  a Castello Brianza, alle porte di Lecco, hanno pestato a sangue il padre di un coetaneo dopo averlo inseguito e tirato a forza fuori dalla sua auto. Domenico Manzoni, 53 anni di Colle Brianza, aveva cercato di difendere il figlio Mattia, vittima di episodi di bullismo da tempo, rimproverando i giovani davanti ai genitori.
E’ finito all’ospedale Mandic di Merate (Lecco) con due denti rotti, lo zigomo lesionato e un profondo taglio sotto l’occhio.

Secondo i carabinieri, ad ordinare la spedizione punitiva è stato il capobranco della banda di giovanissimi. La posizione dei ragazzi identificati è al vaglio dell’autorità giudiziaria. Anche il sindaco di Dolzago ha manifestato la solidarietà alla famiglia


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml