Dopo essere stato lasciato dalla compagna ha iniziato a perseguitarla e ad abusare sessualmente di lei, arrivando ad inviare delle foto intime della donna ai suoi amici.

Per questo un imprenditore edile di Afragola (Napoli) è finito in carcere per i reati di violenza sessuale, estorsione e stalking.

A notificargli l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere sono stati i carabinieri della Tenenza di Caivano.

Una storia che ricorda la tragedia di  Tiziana, la donna che si è tolta la vita nel napoletano dopo la diffusione di alcuni video hard.

È stata la donna a denunciare nel marzo scorso gli abusi e lo stato di terrore in cui viveva dopo aver deciso di lasciare l’ex compagno: l’uomo l’ha violentata e ha mandato anche alcune foto intime della donna ai suoi amici.

Lui – è emerso – non ha mai accettato l’interruzione della relazione e ha iniziato a tempestare di telefonate e messaggi la donna e a minacciarla di inviare agli amici le foto intime se lei non gli avesse restituito il danaro prestato e l’equivalente in soldi dei regali. Non è stato accertato se le foto della donna inviate dall’uomo ai suoi amici siano finite anche on line.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml