ROMA –  L’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (AICS) ha aperto recentemente un bando per il potenziamento delle strutture sanitarie libiche all’interno del programma europeo “Recovery, Stability and Socio-economic Development in Libya”, finanziato nell’ambito del Fondo fiduciario di emergenza dell’Unione europea per l’Africa (Fondo fiduciario UE) implementato da AICS, UNDP e UNICEF. Le azioni previste – si apprende dal sito Info-Cooperazione – dovranno essere svolte in stretto coordinamento con 5 municipalità identificate nelle zone del litorale Occidentale e Sud Ovest del paese e con le autorità nazionali competenti. Le organizzazioni proponenti devono essere registrato e/o autorizzato ad attuare attività in Libia o aver già avviato il processo di registrazione. La scadenza dei concept note è fissata per il 22 marzo 2019

Un progetto rivolto alle comunità vulnerabili. Il programma “Recovery, Stability and Socio-economic Development in Libya” mira a migliorare le condizioni di vita per le comunità più vulnerabili, inclusi migranti, rifugiati e le comunità ospitanti in Libia in modo inclusivo e sensibile ai conflitti, migliorando l’accesso ai servizi di base. L’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo concentra il proprio intervento in tre macro-settori (sanità, istruzione e settore idrico – compresi servizi igienico-sanitari e igiene). Il programma viene svolto in stretto coordinamento con le 24 municipalità identificate e le autorità nazionali – tra cui il Ministero della governance locale, il ministero della pianificazione ei ministeri competenti – e si prevede che avrà impatti positivi multipli e cambiamenti, tra cui:

– Capacità dei Comuni maggiori di fornire servizi di base alle comunità e ai gruppi vulnerabili, inclusi i migranti, in un contesto di frammentazione istituzionale e carenza di risorse;

– Migliori strategie per i processi di resilienza e stabilizzazione, attraverso lo sviluppo di capacità e l’assistenza tecnica fornita da AICS a livello centrale e locale.

Gli obiettivi specifici del presente invito a presentare proposte sono:
– strutture sanitarie potenziate nei comuni di Janzur, Zawiya, Zwara e Ghat / Tahala attraverso la fornitura di attrezzature e lavori di risanamento / manutenzione;
– la capacità del personale dei fornitori di servizi pertinenti nella gestione, gestione e manutenzione delle strutture sanitarie aggiornate, compresa l’attrezzatura fornita;
– aumentata consapevolezza tra la popolazionetarget sull’accesso inclusivo ai servizi sanitari.

 La ripartizione dello stanziamento. L’importo totale indicativo reso disponibile nell’ambito del Bando è pari a 3.930.000 euro. Di seguito la ripartizione indicativa dei fondi per lotto / distribuzione geografica:

Lotto 1: Comuni: Janzur, Zuwara (Upgrading dei dipartimenti ospedalieri / centri sanitari cittadini e strutture correlate) Importo minimo: EUR 2.000.000 Importo massimo di EUR 2.240.000
Lotto 2: Comuni: – Zawyia, Ghat / Tahala(potenziamento degli ospedali del villaggio / centri sanitari rurali e strutture correlate) Importo minimo: EUR 1.450.000 Importo massimo EUR 1.690.000
Per poter beneficiare di un grant, l’applicant principale deve essere registrato e/o autorizzato ad attuare attività in Libia o aver avviato il processo di registrazione/autorizzazione.

Le azioni devono svolgersi nei seguenti comuni in Libia:
– Litorale occidentale: Janzur
– Litorale occidentale: Zawya (centro, sud e ovest)
– Litorale occidentale: Zuwara
– Sud Ovest: Ghat / Tahala

Come partecipare al bando. Le concept note devono essere presentate in una busta sigillata per posta raccomandata, servizio di corriere privato o consegna a mano presso l’ufficio regionale AICS di Tunisi entro il 22 marzo 2019. Una sessione informativa su questo invito a presentare proposte si terrà il 25 febbraio 2013 alle 15 ore presso l’ufficio regionale AICS di Tunisi, 5, rue Harroun Errachid, Mutuelleville.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/solidarieta/rss2.0.xml