La denuncia arriva sul profilo facebook dell’Osservatorio democratico sulle nuove destre in Italia: ” Un nostro lettore denuncia un gravissimo episodioo di apologia  di fascismo verificatosi a Limone Piemonte, in provincia di Cuneo. Qui  una pista di pattinaggio sul ghiaccio alle 9:25 del mattino e nel pieno della propria attività ha diffuso canti fascisti del calibro di “faccetta nera” e “allarmi siam fascisti sotto gli occhi di tutte e tutti la pericolosità della fase storico-politica e la totale sottovalutazione del problema” .

Il sindaco di Limone ha confermato l’episodio: “E’ stata un’iniziativa di un dipendente che, all’insaputa del gestore dell’impianto, ha suonato quelle canzoni mettendo un suo dischetto. Il giovane è stato redarguito” .
 Ma per L’Osservatorio la fine dell’episodio in questo modo non basta, “L apologia di fascismo in questo Paese è un reato sancito da 2 leggi e dalla Costituzione. Come è possibile che un esercizio pubblico quale la pista di pattinaggio su ghiaccio di una rinomata località turistica possa permettersi di trasformarsi in una rievocazione dell’oscuro ventennio in pieno giorno e nella sua piena attività?


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml