MILANO – Una sede moderna, funzionale e più grande dell’attuale. Un quartier generale all’avanguardia, nel cuore del nuovo distretto degli affari di Milano. Dopo dieci anni, l’Inter lascia la sede di corso Vittorio Emanuele e si sposta in viale Liberazione, fra piazza della Repubblica e Porta Nuova. Domani, lunedì 17 giugno, il presidente Steven Zhang festeggerà la novità brindando con lo staff nerazzurro.
 
I nuovi uffici dell’Inter occupano gli ultimi cinque piani del moderno palazzo in vetro e acciaio The Corner, che già ospita la griffe di moda Versace. Il nuovo quartier generale nerazzurro è sormontato da un terrazzo di 1.400 metri quadrati, che ospiterà eventi ufficiali e presentazioni. Le sale interne, decorate con gigantografie dei campioni dell’Inter di ogni tempo, avranno i nomi di Stati esteri, in linea con il giuramento dei primi soci, che il 9 marzo 1908 diedero vita alla società: “… Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo”.
 
L’ultimo trasloco della sede sociale portò fortuna alla squadra. Massimo Moratti decise di lasciare gli uffici  di via Durini e si trasferì in corso Vittorio Emanuele nell’aprile del 2009, nel pieno del biennio di José Mourinho che portò all’Inter il Triplete. Sul terrazzo della nuova sede sarà presto posato un grande stemma della società, come anche sulle facciate dell’edificio.
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml