ROMA – Ha destato scalpore, tanto da far pensare a chi lo conosce, a una fake news, la notizia riportata dal sito Ilquotidianodellazio.it che cita un’intervista a Radio Radio, secondo cui Gianfranco Vissani, noto per le sue doti di corteggiatore, ha detto basta alle donne. Invece non c’era nulla di falso. Lo chef di Baschi ha confermato a Sapori questa sua intenzione. Ha così  annunciato che per un anno accantonerà il suo interesse per il gentil sesso. “Penso che gli uomini della mia generazione debbano piuttosto imparare a riscoprire il rapporto con se stessi, che possano e debbano imparare a prendersi cura di se stessi a prescindere dal rapporto con l’altro sesso”.
Interpellato, lo chef chiarisce che la decisione dell’ anno sabbatico “non dipende da una storia andata male o da una sofferenza specifica nei confronti di una donna. È piuttosto un’esigenza più alta di ritrovare se stesso in un vero e proprio viaggio individuale”.

“C’è tanto altro da scoprire, c’è una purezza da valorizzare – ha aggiunto – perché siamo nati belli e puri e sento di voler riscoprire questa dimensione fanciullesca di sentimenti platonici”.
“Non voglio certo cancellare le donne dalla mia vita. Semplicemente per un anno sabbatico io e loro potremmo limitarci a guardarci da lontano”.

Cita anche Tolstoj, le cui opere sono impregnate da un senso di continuo conflitto, dicendo che è ora di trovar pace dalla continua tensione. Una tensione che però stanca. Fisicamente ed emotivamente.
Vissani, noto per il suo straordinario talento culinario in tutto il mondo e per la sua personalità straripante, usa parole forti, irritanti, provocatorie che non potranno non suscitare qualche polemica. “Con le donne dico basta e faccio un passo indietro, prendo un anno sabbatico
 – conferma-. Non voglio che mi rompano più le uova nel paniere, stiano dove sono, si facciano coprire dalla muffa e dalle formiche ma da questo momento a me le donne non interessano più. Noi uomini possiamo trovare tante cose piacevoli da fare senza rivolgerci al sesso femminile. Possiamo divertirci anche senza una donna, tra amici, a tavola e così quando vai a cena quello che paghi è quello che hai consumato tu e non devi averle sempre a carico. Le donne costano e tanto. Basta, non voglio più sentire parlare di donne”.
Come impiegherà allora il tempo prima occupato a conquistare? “Metterò me stesso al centro della mia vita. Magari facendo molto sport, footing e tennis”.
Ma Vissani promette che non si tratta certo di un addio al fascino femminile ma un arrivederci. Quindi, segnare sul calendario questa data: l’11 gennaio 2020 quando il cuoco bandiera della cucina italiana d’autore sarà di nuovo pronto a cedere alle lusinghe dell’amore.
 
 


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml